Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog

L'Aquila, Centofanti: Le finte lacrime del prefetto ci hanno sconvolti

Pubblicato su da Grunf

Antonietta Centofanti, portavoce del Comitato vittime della Casa dello Studente di L'Aquila, crollata durante il terremoto del 6 aprile 2009, esprime tutto lo sdegno per quanto rivelato dalle intercettazioni della Procura di Napoli nell'ambito dell'inchiesta sugli appalti per la sicurezza. Sulle finte lacrime dell'ex prefetto Giovanna Iurato, Antonietta Centofanti, che nel crollo ha perso il nipote Davide, dice: «I familiari delle vittime sono sconvolti. Da una donna ci si aspetterebbe un'atteggiamento diverso, non una sceneggiata».

Leggi i commenti

L'Aquila, Centofanti: Le finte lacrime del prefetto ci hanno sconvolti

Pubblicato su da Grunf

Antonietta Centofanti, portavoce del Comitato vittime della Casa dello Studente di L'Aquila, crollata durante il terremoto del 6 aprile 2009, esprime tutto lo sdegno per quanto rivelato dalle intercettazioni della Procura di Napoli nell'ambito dell'inchiesta sugli appalti per la sicurezza. Sulle finte lacrime dell'ex prefetto Giovanna Iurato, Antonietta Centofanti, che nel crollo ha perso il nipote Davide, dice: «I familiari delle vittime sono sconvolti. Da una donna ci si aspetterebbe un'atteggiamento diverso, non una sceneggiata».

Leggi i commenti

Foto di memoria - Massimo Gorini Max non ti ricorda la mia vecchia officina ? :)

Pubblicato su da Ugo Pennati

Leggi i commenti

Ancora incatenati e in sciopero della fame per gli stipendi arretrati

Pubblicato su da Grunf

Tre sedie, quattro cartelloni per far "sentire" la loro voce, e le catene alle caviglie. Liviu Costel Fasan, Dumitrel Pasare e Sorin Grigore sono incatenati e in sciopero della fame in piazza Libertà, davanti alla Questura e alla Prefettura, dal 3 gennaio. «Chiediamo il pagamento degli stipendi arretrati da parte della nostra azienda».

I tre lavorano in una ditta di autotrasporti di Clivio, la Maggi SrL. «Un po' tutti abbiamo arretrati che variano fra i 7 e gli 8mila euro. Ieri (venerdì 18 gennaio) avrebbero dovuto pagarceli, ma è arrivata solo una minima parte dei soldi. E noi rimaniamo qui». Di giorno stanno li seduti, la notte dormono nel ricovero degli Angeli Urbani. «Fino a ieri eravano in quattro qui a presidiare - raccontano -, ma Sebastian è stato male ed è stato ricoverato in ospedale».

In questi giorni si sono susseguiti gli incontri con il Prefetto, i sindacati e la società per cercare una soluzione. La proprietà ha ammesso i ritardi, anche se di entità minore rispetto a quella descritta dai lavoratori, e nei giorni scorsi aveva confermato l'intenzione di pagare gli arretrati.

Leggi i commenti

Monti copia il Cavaliere

Pubblicato su da Ugo Pennati

Monti copia il Cavaliere

Leggi i commenti

Choc a Zelig, emorragia cerebrale per Arena dei Fichi d'India :*(

Pubblicato su da Grunf

Milano, 19 gen. - Malore in studio per Bruno Arena. Il comico dei Fichi D'India ha perso conoscenza al termine della sua esibizione durante la registrazione della seconda puntata di Zelig, dopo essere gia' tornato nel 'dietro le quinte'.

Trasportato all'Ospedale San Raffaele gli e' stata riscontrata un'emorragia cerebrale dovuta ad aneurisma. I medici hanno deciso per l'intervento, poi comunicato come riuscito.

Attualmente Bruno Arena e' in rianimazione post-operatoria con prognosi riservata. "Eravamo tendenzialmente pessimisti - ha raccontato Michele Mozzati del duo Gino e Michele, ideatori e autori di Zelig insieme a Giancarlo Bozzo -, ma i medici ci hanno aperto qualche spazio di ottimismo. Bruno e' una persona un po' naif, ma di grande semplicita'. Si fa voler bene. E' una delle persone con cui andiamo piu' d'accordo e ci dispiace tanto.

Questo incidente ci addolora particolarmente perche' e' una persona con cui riusciamo a divertirci sempre, scherzando e giocando. Il piacere di frequentare i Fichi d'India e' proprio un piacere ludico. Mi manca in queste ore non poterlo sentire - ha aggiunto -, ma sono convinto che si riprendera'. Certo, ci vorra' del tempo per capire si ci sono stati danni, ovviamente speriamo di no". Michele Mozzati ha anche fatto sapere che il numero, sebbene gia' registrato dai Fichi d'India al momento del malore di Bruno Arena non andra' in onda. L'intera squadra di Canale 5 ha voluto esprimere la propria vicinanza "alla famiglia di Arena e manda un abbraccio e un in bocca al lupo a Bruno", dicendosi "sicuri di rivederlo al piu' presto sul palco"

Leggi i commenti

Storie di crisi: ruba al supermercato per il bimbo, denunciata :((

Pubblicato su da Grunf

Avevarubato alcuni alimentari perchè non riusciva a dare da mangiare al bambino piccolo ma è stata comunque denunciata. E' la drammatica storia, riportata da Il Gazzettino, accaduta nei giorni scorsi al Prix di Bassano del Grappa.

La donna, una 42enne della Valbrenta, si era recata a fare la spesa ma aveva nascosto in borsa alcuni prodotti alimentari. Scoperta dalla sorveglianza ha dichiarato di essere disoccupata e con un bambino piccolo, quindi in grave difficoltà economica. Nonostante sia stata accertata la situazione, anche per i piccoli precendenti della mamma, è partita comunque la denuncia. :(

Leggi i commenti

Si vestono da cavallo ed entrano nel supermercato Tesco (video)

Pubblicato su da Grunf

BIERSPOOL – Due ragazzi sono introdotti in un supermercato Tesco vestiti da cavallo. Perché? Per una ‘protesta simbolica’ – e goliardica – contro la catena di supermercati di Londra dove nei giorni scorsi erano stati trovati hamburger di manzo fatti però per il 29% da carne equina, di cavallo. Notizia che aveva fatto il giro del mondo.

Il cavallo-umano ha così iniziato a vagare per il supermercato urlando: “Mamma, papà, dove siete andati?” prima di venir fermati da una guardia della Tesco.

Leggi i commenti

58enne molestò una dipendente: condannato a 2 anni |

Pubblicato su da Grunf

NOVARA, 18 GEN – Due anni con sospensione della pena, a condizione che l’imputato versi alla vittima il risarcimento di 5mila euro più le spese legali. Questo l’epilogo, in Tribunale a Novara, di un processo che vedeva alla sbarra, con l’accusa di violenza sessuale, un ex benzinaio novarese di 58 anni (titolare, ai tempi dei fatti, il 2009, di un distributore di benzina in città, luogo dove sarebbe avvenuta la violenza). Il pm aveva chiesto una pena di 3 anni; il difensore dell’uomo, l’avvocato Beniamino Agliati, l’assoluzione.

Per l’accusa l’uomo avrebbe palpeggiato una donna, all’epoca sua dipendente al distributore. La giovane si è costituita parte civile con l’avvocato Fabio Fazio. La violenza sarebbe avvenuta nel gabbiotto dell’area del distributore. L’imputato ha sempre negato ogni addebito. Ha ammesso di essere stato in un’occasione un po’ sgarbato, «ma mai le ho messo le mani addosso» aveva detto.

Il pm ha evidenziato come la vittima fosse credibile. Per il difensore dell’uomo, invece, la donna «non è credibile», perché si sarebbe contraddetta nel suo racconto e perché «si è recata al lavoro anche il giorno dopo i fatti». Il Tribunale collegiale, dopo una veloce camera di consiglio, ha condannato l’uomo.

Monica Curino

Leggi i commenti

Castelletto Ticino: a fuoco palazzina di 5 piani (foto gallery)

Pubblicato su da Grunf

Castelletto Ticino: a fuoco palazzina di 5 piani (foto gallery)
Castelletto Ticino: a fuoco palazzina di 5 piani (foto gallery)Castelletto Ticino: a fuoco palazzina di 5 piani (foto gallery)
Castelletto Ticino: a fuoco palazzina di 5 piani (foto gallery)Castelletto Ticino: a fuoco palazzina di 5 piani (foto gallery)

Un incendio di vaste proporzioni si è sviluppato in una palazzina di cinque piani a Castelletto Ticino. Il tetto di circa 400 metri quadri è andato completamente distrutto, probabilmente per una fuga di gas. La palazzina è stata completamente evacuata, ed una persona si sarebbe sentita male, per questo è stato portato in ospedale. L'incendio è avvenuto ieri sera e solo in mattinata i pompieri hanno potuto far ritorno alla base: sono intervenuti i vigili del fuoco da Arona, Borgomanero, Romagnano

Leggi i commenti

<< < 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 30 > >>