Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog

Mottarone: sospesa esecuzione di sfratto

Pubblicato su da Grunf

Il presidente del Tribunale di Verbania, Massimo Terzi, ha bloccato la procedura di esecuzione di sfratto degli impianti di risalita del Mottarone di proprietà della S4. La vicenda era emersa quando la famiglia Borromeo, titolare della proprietà dei terreni su cui vi sono le piste da sci della baby e della selva, aveva dichiarato morosi i gestori degli impianti per il mancato pagamento del canone di affitto di locazione dei terreni. Sulla vicenda, l’amministrazione comunale aveva adottato un provvedimento con il quale poneva questi terreni ad uso civico per la pratica dello sci alpino. E per effetto di quest’ultimo decreto approvato dal parlamentino comunale il tribunale di Verbania ha sospeso l’esecuzione dello sfratto previsto per la giornata di oggi. “Con il provvedimento adottato dalla nostra amministrazione – ha detto il primo cittadino di Stresa Canio Di Milia – abbiamo scongiurato di fatto la chiusura delle attività sciistiche al Mottarone che altrimenti sarebbero terminate quest’oggi. Ancora una volta la nostra amministrazione ha voluto tutelare un importante area del nostro territorio, sia da un punto di vista turistico sia da un punto di vista occupazionale, nonostante permangano ancora pesanti incertezze sul futuro della funivia”.

Leggi i commenti

Mergozzo: c'è chi si crea il lavoro

Pubblicato su da Grunf

In tempi di crisi occupazionale servono nuove idee. Come quella di un asilo nido famigliare. A Mergozzo abbiamo incontrato Patrizia che ha avviato una delle prime esperienze di questo tipo sul nostro territorio: dopo gli studi magistrali si è data al commercio ma, a fronte di un lavoro sempre più precario, è tornato alla sua vera passione, i bambini. Così è nata l’idea de ‘I pulcini di Patti’, subito appoggiata dall’amministrazione mergozzese ed in particolare dall’assessore Giuseppina Difino. Abbiamo incontrato Patrizia (con lei le piccole Marta e Olivia) per capire come funziona. Ha adibito a nido una stanza della sua grande casa nella frazione di Bracchio: pavimento e pareti colorate, un fasciatoio, tanti giocattoli ed allegria. La pappa invece si fa nella cucina-sala da pranzo. Patrizia può ospitare contemporaneamente fino a 4 bambini. Si dice molto soddisfatta di questa nuova avventura, <Non faccio concorrenza agli asili pubblici o privati, è un’attività diversa – specifica-, per i genitori che magari hanno orari particolari>.

Leggi i commenti

Pubblicato da Facebook

Pubblicato su da Ugo Pennati

Lo storico Parco dove nacque San Carlo Borromeo riapre al grande pubblico, tutti i giorni, dal 15 Marzo 2013. Uno scenario spettacolare, uno dei siti panoramici più belli del Lago Maggiore dal quale poter vedere l'intero Verbano e la meravigliosa città di Arona. A due passi dal centro di Arona è una passeggiata da non perdere.

Leggi i commenti

Pubblicato da Facebook

Pubblicato su da Ugo Pennati

This next part in our new series, "Your Need to Know", Antonio Huneeus examines Italy's Fascist UFO Files. These files were originally delivered in the mid-nineties to famed Italian ufologist and author Roberto Pinotti, and sent on stationary bearing the seal of the Kingdom's Senate and Agenza Stefani, the regime news agency in charge of disseminating Fascist propaganda.

Leggi i commenti

Ugo Pennati shared David Savorani's photo.

Pubblicato su da Ugo Pennati

Ugo Pennati shared David Savorani's photo.

Leggi i commenti

M5S Polizia fa penetrare i giornalisti nel comizio di Grillo

Pubblicato su da Grunf

Beppe Grillo Tsunami Tour Roma 22.02.2013

GRANDE BEPPE!!! :)

Leggi i commenti

Cozze giganti nel Lago Maggiore

Pubblicato su da Grunf

Gli scienziati stanno cercando di capire come hanno fatto, le cozze giganti rinvenute ad Angera e Laveno Mombello, a finire nel Lago Maggiore. Gli esemplari scoperti apparterrebbero alla specie "anodonta woodiana", chiamata anche cozza gigante o cozza cinese.

Un mollusco sbarcato accidentalmente in Europa all'inizio degli anni '80 e diffusosi lentamente in tutto il continente, grazie ad alcuni pesci, in particolare il pesce siluro, che lo trasportano "sulla schiena". E, ovviamente, alle imbarcazioni.

Nelle acque del Verbano sono stati scoperti esemplari di oltre 16 centimetri, ma sul Garda ne è stato trovato uno di ben 24 centimetri e dal peso di un chilo e 200 grammi.

Le cozze asiatiche hanno una velocità di riproduzione molto più elevata delle specie nostrane, al punto da poter diventare pericolose per l'ecosistema. Secondo gli esperti di Verbania, citati dal quotidiano Il Giorno, possono raggiungere la concentrazione impressionante di duemila unità per metro quadrato. Oltre a conseguenze sulla biodiversità e sulle attività di pesca, i militi giganti possono procurare danni ostruendo i canali di irrigazione drenaggio, ma anche le prese d'acqua per usi industriali e civili. Si sta quindi cercando di individuare un metodo per bloccarne lo sviluppo.

Leggi i commenti

CLAUDIO BISIO È IL CAPO DELLO STATO: GUARDA IL TRAILER DI «BENVENUTO PRESIDENTE» (Video)

Pubblicato su da Grunf

E se un uomo qualunque, per una provocazione politica sfuggita di mano, diventasse Presidente della Repubblica?

È l’idea alla base di «Benvenuto Presidente», una nuova commedia con Claudio Bisio diretta da Riccardo Milani, che per l’occasione ritrova anche i due interpreti diretti nella fiction di enorme successo «Volare», ovvero Kasia Smutniak e Beppe Fiorello. Questo è il primo trailer del film la cui uscita è prevista per il 21 marzo.

Leggi i commenti

Antitrust boccia le tariffe Rc auto: In Italia le più care d'Europa Consumatori: stop appelli, ora sanzioni

Pubblicato su da Grunf

ROMA - I premi Rc auto sono in Italia in media più elevati e crescono più velocemente rispetto a quelli dei principali Paesi europei: è quanto emerge da un'indagine Antitrust sul settore. Il premio medio è più del doppio di quelli di Francia e Portogallo, supera quello tedesco dell'80% circa e quello olandese di quasi il 70%.

La crescita dei prezzi per l'assicurazione sul periodo 2006-2010, rileva il Garante per la concorrenza, è stata quasi il doppio di quella della zona Euro e quasi il triplo di quella registrata in Francia. Anche per quanto riguarda la frequenza sinistri e il costo medio dei sinistri, il costo è in Italia tra i più elevati tra i principali Paesi europei: in particolare, la frequenza sinistri è quasi il doppio di quella in Francia e in Olanda e supera di circa il 30% quella in Germania; il costo medio dei sinistri in Italia supera quello della Francia di circa il 13%, quello della Germania di oltre il 20% ed è più del doppio di quello del Portogallo. Tuttavia. il numero delle frodi accertate ai danni delle compagnie in Italia appare quattro volte inferiore a quello accertato dalle compagnie nel Regno Unito e la metà di quello accertato in Francia.

Antitrust: riforma del risarcimento diretto e più mobilità. Riformare il sistema del risarcimento diretto e introdurre nuovi modelli contrattuali finalizzati al controllo dei costi per ridurre i premi. Facilitare la mobilità tra una compagnia e l'altra, introducendo sistemi di confronto semplici e rivedendo il meccanismo delle classi di merito interne. E' questa la ricetta dell'Antitrust per ridurre il costo delle polizze Rc auto, a chiusura dell'indagine conoscitiva sul settore. Secondo l'Antitrust, l'introduzione del risarcimento diretto nel 2007 non ha portato benefici significativi in termini di concorrenza. L'indagine conferma, infatti, analizzando le polizze reali, aumenti molto forti successivi all'introduzione del risarcimento diretto.

I più penalizzati. I pensionati con vetture di piccola cilindrata, i giovani con ciclomotori e i quarantenni con i motocicli sono le categorie di assicurati per le quali i premi sono cresciuti in gran parte delle province incluse nel campione analizzato. Ad esempio, gli aumenti annui medi delle polizze a livello provinciale sul periodo 2007-2010 hanno raggiunto il 20% all'anno nel caso di un neo-patentato con un'autovettura di piccola cilindrata, il 16% all'anno per un quarantenne con un'autovettura di media cilindrata, il 9-12% all'anno per un pensionato (donna o uomo) con un'autovettura di piccola cilindrata, il 12-14% all'anno per un diciottenne (donna o uomo) con un ciclomotore e superato il 30% annuo per un quarantenne (donna o uomo) che assicura un motociclo.

Le province nelle quali sono stati riscontrati gli aumenti più significativi sono localizzate nella gran parte dei casi nel Centro-Sud Italia; tali province si caratterizzano, infatti, per una crescita dei premi superiore a quella riscontrata nel Nord Italia.

L'Antitrust propone quindi di modificare il sistema del risarcimento diretto introducendo meccanismi che incentivino il controllo dei costi da parte delle compagnie assicurative, per recuperare efficienza e trasferirne i benefici ai consumatori in termini di premi più bassi. Fondamentale prevedere, inoltre, nuovi modelli contrattuali che consentano, a fronte di sconti consistenti da garantire all'assicurato, la riduzione dei costi tramite lo sviluppo del risarcimento in forma specifica o dietro fattura.

Per stimolare la mobilità degli assicurati tra una compagnia e l'altra (ancora bassa e pari a circa il 10%, anche perché cambiando assicurazione il cliente viene inserito in classi interne più svantaggiate rispetto a quella di provenienza), l'Antitrust chiede quindi di sviluppare la figura dell'agente plurimandatario e di favorire lo sviluppo di nuovi ed efficaci strumenti on line utili alla comparazione.

Consumatori: passare dalle indagini alle sanzioni. Passare dalle indagini alle sanzioni. A chiederlo sono Adusbef e Federconsumatori dopo i risultati dell'indagine Antitrust. «Cosa hanno fatto le dormienti Autorità vigilanti, come Isvap-Ivass e la stessa Antitrust, che oltre alle indagini conoscitive avrebbero il potere sanzionatorio, per impedire il sistematico saccheggio a danno degli assicurati? - si chiedono le associazioni - Con tutto il rispetto per l'Antitrust, non c'è più tempo né per gli appelli alla moderazione tariffaria, tantomeno per la documentazione elaborata dagli uffici studi che si tramutano nelle solite indagini conoscitive, è arrivato il momento di sanzionare comportamenti da rapina a danno dei cittadini».

Codacons: con il caro-polizza 4 milioni di auto non assicurate. «La Rc auto è in Italia una vera e propria emergenza, al punto che ormai molti cittadini scelgono di non assicurare la propria autovettura, non potendo permettersi tariffe abnormi»: lo afferma il Codacons, calcolando che sulle strade italiane circolano oggi tra i 3,5 e i 4 milioni di automobili sprovviste di copertura assicurativa. In base alle stime dell'associazione, negli ultimi 18 anni, dal 1994 a fine 2012, il costo di una polizza è aumentato in Italia di oltre il 200% e ulteriori incrementi fino al 6% sono previsti per il 2013.

Leggi i commenti

La Mussolini dalla bicicletta all'Apecar: Questa pista ciclabile è una truffa (Foto gallery)

Pubblicato su da Grunf

La Mussolini dalla bicicletta all'Apecar: Questa pista ciclabile è una truffa (Foto gallery)
La Mussolini dalla bicicletta all'Apecar: Questa pista ciclabile è una truffa (Foto gallery)La Mussolini dalla bicicletta all'Apecar: Questa pista ciclabile è una truffa (Foto gallery)
La Mussolini dalla bicicletta all'Apecar: Questa pista ciclabile è una truffa (Foto gallery)La Mussolini dalla bicicletta all'Apecar: Questa pista ciclabile è una truffa (Foto gallery)
La Mussolini dalla bicicletta all'Apecar: Questa pista ciclabile è una truffa (Foto gallery)La Mussolini dalla bicicletta all'Apecar: Questa pista ciclabile è una truffa (Foto gallery)

Alessandra Mussolini dalla bicicletta all'Apecar: :)"Questa pista ciclabile è una truffa"

„Campagna elettorale a due e tre ruote per la deputata pidiellina Alessandra Mussolini. Con un megafono tra Quartieri Spagnoli, Sanità e Forcella: "Abbasso De Magistris che ha abbandonato la città".

Poi parole forti: "Il sindaco ha speso i soldi dei napoletani per dipingere una bicicletta per terra su una strada dissestata. Una cosa che non ho mai visto prima. È una truffa che nessuno deve permettersi di fare a questa città". La sua soluzione: "Occorre ripartire dal tessuto sociale di questa città che sembra bombardata".“

Leggi i commenti

<< < 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 20 30 40 50 > >>