Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Arona: arrestati due pregiudicati rumeni

Pubblicato su da Grunf

Sono finiti nei guai i due rumeni, già peraltro noti alle Forze dell’Ordine in quanto pregiudicati, arrestati dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Arona. I malviventi, avevano infatti deciso di svaligiare alcuni appartamenti in città. I due uomini però, visibilmente alticci, si sono prima recati alla Stazione Ferroviaria cittadina con l’obiettivo di creare un po’ di scompiglio. Intorno alle 21,30 di ieri sera, infatti, hanno iniziato ad infastidire i viaggiatori in attesa alla Stazione FS di piazza Duca D’Aosta: insulti, strilli e lamentele verbali nei confronti dei molti pendolari, arrivando a lanciare addirittura contro di loro delle pietre prelevate dalla sede dei binari. Insomma un parapiglia in piena regola. Proprio le persone presenti sui binari, preoccupate ed infastidite da questi comportamenti, hanno contattato il 112. Ma l’arrivo immediato dei Carabinieri, invece di calmare gli animi dei due rumeni, li ha resi ancor più nervosi e violenti; uno di loro ha finito con lo scagliarsi fisicamente addirittura su un militare dell’Arma, provocandogli delle leggere ferite. I Carabinieri però sono riusciti a fermare i due, non senza qualche difficoltà: si tratta di L.G., 22enne pregiudicato senza fissa dimora, e C.H., anch’egli pregiudicato e senza fissa dimora. Dopo che li hanno arrestati, i Carabinieri hanno potuto constatare come i due uomini avessero fatto abuso di alcool e che, particolare ancora più grave, nascondessero sotto i giubbotti degli arnesi utilizzati per lo scasso, quali cacciaviti e grimaldelli. E’ perciò molto probabile che i malviventi avessero deciso di ripulire qualche appartamento o abitazione della zona, dopo anche i recenti furti verificatisi in via Moncucco ed in viale Baracca (l’ultimo la scorsa settimana). Durante il loro arresto avvenuto alla Stazione Ferroviaria, parecchie persone presenti hanno quindi manifestato la loro soddisfazione nei confronti dei Carabinieri. Dopo aver smaltito la sbornia, i due giovani rumeni sono stati condotti davanti all’Autorità Giudiziaria di Verbania dove ora dovranno rispondere del loro comportamento.

Commenta il post