Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Galline ovaiole: Così il governo punta a chiudere l'infrazione (Video)

Pubblicato su da Grunf

SANZIONI RADDOPPIATE E DISSUASIVE PER GLI ALLEVATORI


Sanzioni raddoppiate, con possibile divieto o sospensione dell'esercizio dell'attività -- quindi, nelle intenzioni del governo, "effettive, proporzionali e dissuasive" come indicato dalla commissione europea -- per gli allevatori che non hanno adeguato i propri stabilimenti alle direttive sulla protezione delle galline ovaiole. Lo stabilisce un articolo della "legge europea" approvata mercoledì dal Consiglio dei ministri.
L'obiettivo è sanare la procedura d'infrazione contro l'Italia, ormai al livello di "parere motivato", per il mancato adeguamento delle gabbie dopo una fase transitoria durata 13 anni (!). La completa revisione del sistema sanzionatorio si è resa necessaria perché la maggior parte degli allevatori ha ritenuto più conveniente non adeguare gli impianti, rischiando al massimo il pagamento di una somma attualmente modesta, piuttosto che investire in gabbie conformi alla direttiva
L'aumento della sanzione fino a un massimo di 18.600 euro per ogni unità produttiva "irregolare" e il rischio di incorrere nel divieto di esercizio o nella sospensione dell'attività dovrebbero, nelle intenzioni del governo, modificare le cose, cioè favorire l'adeguamento ed eliminare il fenomeno della "concorrenza sleale" a scapito degli allevatori che hanno già ottemperato alla direttiva. Tanto più che la violazione del divieto d'esercizio o della sospensione sarà punita secondo l'articolo 650 del codice penale (Inosservanza dei provvedimenti dell'autorità).

Commenta il post