Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

INCHIESTA-LAMPO A PADOVA: NEI GUAI IL TITOLARE DEL CIRCO MEDRANO

Pubblicato su da Grunf

IL PM ROBERTI LO ACCUSA DI MALTRATTAMENTO AGLI ANIMALI

Finisce nei guai a Padova il circo Medrano, uno delle principali imprese circensi italiane. Il pm Benedetto Roberti, riferisce la stampa locale, sta per chiedere il rinvio a giudizio del legale rappresentante, Albertino Casartelli, 63 anni, residente a Bussolengo, in provincia di Verona, per maltrattamento di animali. L'indagine è stata chiusa a tempo di record, meno di due mesi.

L'accusa, che riguarda soprattutto gli animali esotici (tigri, leoni, elefanti, canguri), è stata formulata dopo i due esposti dettagliati presentati da Lav e Lac (con tanto di filmato) che hanno indotto il pm a disporre un'ispezione a sorpresa il 7 dicembre scorso. All'ex Foro Boario, dov'era attendato il circo, sono arrivati i veterinari Enrico Moriconi e Ferdinando Zanin dell'Ulss di Torino, un agente della sezione Lav di Padova e i carabinieri. La consulenza dei due esperti ha sostanzialmente confermato il contenuto degli esposti. Perciò Casartelli è accusato di aver causato "lesioni psico-fisiche ad animali anche esotici ricoverati presso il circo, dato che li sottoponeva a comportamenti incompatibili con le loro caratteristiche etologiche ed in violazione della normativa vigente emessa dal ministero dell'Ambiente, autorità scientifica Cites, circa il mantenimento di animali nei circhi e nelle mostre viaggianti". Il capo d'imputazione fa riferimento anche alla "povertà ambientale e alla mancanza di stimoli", al "difetto di zone ombreggiate per il riposo", al terreno asfaltato "duro e nocivo per lo zoccolo", alla mancanza di "luoghi per bagni d'acqua", all'ambiente "non riscaldato". nel lontano 1987 la famiglia Casartelli fu premiata dal Principe di Monaco "per la cura e la perfetta gestione degli animali".

L'indagato ha ora venti giorni di tempo per depositare memorie o chiedere di essere interrogato. Poi il pm, verosimilmente, solleciterà il processo.

Commenta il post