Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

NUOVA ZELANDA, L'AMBIENTALISTA CHE VUOLE STERMINARE I GATTI :(

Pubblicato su da Grunf

GARETH MORGAN: "SONO I KILLER DELLE SPECIE INDIGENE"

In un'intervista apparsa giovedì su "The Atlantic", l'eminente economista e ambientalista Gareth Morgan si è augurato che i residenti nella sua nativa Nuova Zelanda non solo sterilizzino i loro gatti, ma anche catturino e consegnino i gatti randagi alle autorità perché siano sottoposti all'eutanasia. La polemica è divampata immediatamente, in Nuova Zelanda e negli Stati Uniti, come ha osservato il "New York Times". Morgan sostanzialmente afferma che il gatto è "un simpatico serial killer del vicinato", che rappresenta una grave minaccia per gli uccelli nativi della Nuova Zelanda e altre specie animali, e dunque va eradicato.

Il sito web di Morgan "Cats To Go", spiega che la Nuova Zelanda è uno dei Paesi con il tasso più elevato di proprietari di gatti e ricorda che questi animali "hanno già contribuito all'estinzione di 9 specie di uccelli autoctoni." Inoltre, afferma, i gatti hanno avuto un impatto negativo su altre decine di specie di uccelli in via di estinzione.

Quella di Morgan è una proposta choc, ma il problema che evidenzia è reale. "Per migliaia di anni – riferisce l'Associated Press –gli uccelli nativi della Nuova Zelanda non hanno conosciuto predatori e hanno potuto prosperare", ma che gli esseri umani, i loro animali domestici e parassiti che infestano le aree popolate stanno ora minacciando il "patrimonio aviario" del Paese". L'arrivo del genere umano e l' introduzione di predatori come gatti, cani e roditori hanno spazzato via alcune specie di uccelli nativi del tutto e ne hanno portate molte altre sull'orlo dell'estinzione".

Morgan suggerisce dunque di sterilizzare i gatti, tenerli in casa, rendere obbligatoria la loro registrazione e procedere alla cattura e all'eliminazione dei randagi. Inorridiscono gli animalisti della Royal New Zealand Society for the Prevention of Cruelty to Animals.

Commenta il post
D
Swamykant on June 20, 2011 11:06 am