Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog

Messina: paura immigrato molesto sulle spiagge. Si masturbava davanti a donne e bambini

Pubblicato su da Grunf

Messina.

Martedì 21 Giugno, è il solstizio d’estate e dopo qualche giorno di troppe nuvole e poco sole decidiamo di trascorrere qualche oretta in spiaggia, magari approfittandone per far prendere un po’ di sole anche ai nostri figli…

E’ questa l’idea delle ragazze e delle mamme che quest’oggi si sono recate al mare in una delle spiagge del litorale Messinese, vicino gli imbarchi delle navi traghetto. Purtroppo sono state costrette ad affrontare una di quelle situazioni che non vorresti mai neanche sentire. Un losco individuo di nazionalità non italiana, probabilmente un immigrato, si è sdraiato sulla sabbia e ha iniziato a masturbarsi guardando le bagnanti.

Poco tempo è bastato perché la gente si accorgesse del maniaco. Le donne si sono spaventate, ma non più di tanto, la spiaggia era popolata, e hanno reagito urlando e insultando l’uomo. Reazione più aggressiva, invece, quella degli uomini che hanno cominciato a lanciare pietre contro l’uomo di colore. L’uomo ha rischiato un vero linciaggio e, impaurito, è scappato via a gambe levate.

Dopo qualche minuto sono arrivati i carabinieri, allertati da una bagnante, che non hanno potuto fare in tempo a catturare l’immigrato. Sarà difficile rintracciarlo e identificarlo (non ci sono telecamere di sorveglianza nei presso di quella spiaggia) e speriamo vivamente che una cosa del genere non si ripeta più.

 

Invitiamo i nostri lettori a condividere e informare, al fine di non trovarci impreparati davanti a situazioni che possono diventare davvero pericolose. Le spiagge devono essere luogo di relax e divertimento, non luoghi di paura dove si consumano atti osceni. Non possiamo permettere che certi individui, per la maggior parte immigrati clandestini, possano girare liberamente approfittando del loro status di “rifugiati”. Bisogna tenere la situazione sotto controllo.

Leggi i commenti

Almeno quell'altro....

Pubblicato su da Grunf

Almeno quell'altro....

Leggi i commenti

Emilio Santellani, Fascista e soldato generoso

Pubblicato su da Grunf

Leggi i commenti

Festival carne di cane in Cina, proteste a Roma e Milano: "Stop alla strage" [ photo gallery ]

Pubblicato su da Grunf

Festival carne di cane in Cina, proteste a Roma e Milano: "Stop alla strage" [ photo gallery ]
Festival carne di cane in Cina, proteste a Roma e Milano: "Stop alla strage" [ photo gallery ]
Festival carne di cane in Cina, proteste a Roma e Milano: "Stop alla strage" [ photo gallery ]
Festival carne di cane in Cina, proteste a Roma e Milano: "Stop alla strage" [ photo gallery ]
Festival carne di cane in Cina, proteste a Roma e Milano: "Stop alla strage" [ photo gallery ]
Festival carne di cane in Cina, proteste a Roma e Milano: "Stop alla strage" [ photo gallery ]
Festival carne di cane in Cina, proteste a Roma e Milano: "Stop alla strage" [ photo gallery ]
Festival carne di cane in Cina, proteste a Roma e Milano: "Stop alla strage" [ photo gallery ]
Festival carne di cane in Cina, proteste a Roma e Milano: "Stop alla strage" [ photo gallery ]
Festival carne di cane in Cina, proteste a Roma e Milano: "Stop alla strage" [ photo gallery ]
Festival carne di cane in Cina, proteste a Roma e Milano: "Stop alla strage" [ photo gallery ]
Festival carne di cane in Cina, proteste a Roma e Milano: "Stop alla strage" [ photo gallery ]
Festival carne di cane in Cina, proteste a Roma e Milano: "Stop alla strage" [ photo gallery ]
Festival carne di cane in Cina, proteste a Roma e Milano: "Stop alla strage" [ photo gallery ]
Festival carne di cane in Cina, proteste a Roma e Milano: "Stop alla strage" [ photo gallery ]
Festival carne di cane in Cina, proteste a Roma e Milano: "Stop alla strage" [ photo gallery ]
Festival carne di cane in Cina, proteste a Roma e Milano: "Stop alla strage" [ photo gallery ]

La vostra festa è sporca di sangue. E' solo uno degli slogan della protesta che si è tenuta fuori dalle sedi diplomatiche cinesi di Roma e Milano, dove centinaia di manifestanti hanno chiesto l'abolizione immediata del festival della carne di cane di Yulin. Il controverso evento, la cui prima edizione risale a sette anni fa, si svolge nella città della provincia meridionale cinese del Guangxi e ogni anno porta alla mattanza di migliaia di cani. Quest'anno è satata presentata una petizione agli uffici dell'amministrazione di Yulin i cui firmatari - circa 11 milioni su oltre 1,3 miliardi di abitanti - hanno chiesto l'abolizione del festival. Nonostante l'attivismo degli ambientalisti, il festival ha avuto inizio, anche se le autorità locali hanno preso le distanze dall'evento e ordinato agli organizzatori che la macellazione degli animali non avvenisse in luoghi pubblici

Leggi i commenti

SNAI IN MANO AI CINESI? I DIPENDENTI SCIOPERANO PER 24H

Pubblicato su da Grunf

«Questa opzione comporterebbe una forte ricaduta sui livelli occupazionali e sulla sicurezza del servizio ai clienti. I sedicenti imprenditori cinesi, infatti, presentatisi nei giorni scorsi per sopralluoghi tecnici in tutte le agenzie di Bologna, hanno già dichiarato che metteranno a casa tutti i dipendenti».

Leggi i commenti

I nuovi Milanesi

Pubblicato su da Grunf

I nuovi Milanesi

Leggi i commenti

#Renzi non twitta da due giorni...

Pubblicato su da Grunf

#Renzi non twitta da due giorni...

Leggi i commenti

Un giudice intelligente...

Pubblicato su da Grunf

Leggi i commenti

Parcheggiatori abusivi nella trincea ferroviaria: interviene Forza Nuova

Pubblicato su da Grunf

 Da ormai troppo tempo nei parcheggi della trincea ferroviaria persiste la problematica dei parcheggiatori abusivi che indicano dove parcheggiare, pretendendo in cambio un pizzo. I cittadini ammettono e lamentano il fatto che si vedono costretti a pagare per non vedere la propria auto danneggiata da questi individui, i più vessati sono come sempre le persone più deboli come anziani e donne con bambini ai quali viene fatto un vero e proprio inseguimento a volte anche con toni minatori.

 

Si è venuto a creare un vero e proprio clan con tanto di capo e vice che gestiscono il tutto, non sono nuovi neanche episodi di minaccia nei confronti dei dipendenti di Argo colpevoli solo di aver fatto notare che il comportamento tenuto non era legale. Anche dal punto di vista economico questi personaggi creano un danno enorme alle casse del comune visto e considerato che circa il 50% delle entrate dei parcheggi vanno a finire nelle loro tasche.

Leggi i commenti

Pescara, accampamento e degrado al terminal bus: esposto di Forza Nuova

Pubblicato su da Grunf

Pescara, accampamento e degrado al terminal bus: esposto di Forza Nuova
Pescara, accampamento e degrado al terminal bus: esposto di Forza Nuova Pescara, accampamento e degrado al terminal bus: esposto di Forza Nuova

“I pendolari, intimoriti dalle risse e dalle urla che provengono dal bivacco – scrive su Facebook il coordinatore regionale del movimento di estrema destra, Marco Forconi – si rifiutano di attendere i bus sotto la pensilina; fra le siepi è possibile scorgere alcune carcasse di animali (non escluderei cani o gatti); è stato attrezzato un tavolo da pic-nic con tanto di televisore e antenna”.

Leggi i commenti