Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog

♥ ♥ ♥ ♥ ♥

Pubblicato su da Ugo Pennati

♥ ♥ ♥ ♥ ♥

Leggi i commenti

SHINING Graffiti… Bellissimo!

Pubblicato su da Grunf

SHINING Graffiti… Bellissimo!

Leggi i commenti

DEPUTATA PD È LA PRIMA INDAGATA DEL NUOVO PARLAMENTO. ARRESTATO IL PADRE

Pubblicato su da Grunf

Maria Tindara Gullo , eletta in Sicilia con il Pd, è la prima indagata del nuovo Parlamento. La parlamentare è coinvolta nell'inchiesta "fake", sfociata giovedì nell'arresto di sette persone, compreso il padre della deputata. L'accusa è di falso ideologico, ma nella maxi indagine figurano anche altre ipotesi di reato come soppressione di atti d'ufficio, voto di scambio, associazione a delinquere e truffa aggravata.
Lunedì sono in programma, dinanzi al gip del tribunale di Patti (Me) Onofrio Laudadio, gli interrogatori di garanzia nei confronti delle sette persone arrestate. 

LE ACCUSE ALLA DEPUTATA Secondo gli inquirenti Maria Tindara Gullo, nel gennaio del 2011, a pochi mesi dalle elezioni amministrative nelle quali era candidata al consiglio comunale, avrebbe falsamente dichiarato di essere residente a Patti, presso un'abitazione di proprietà del padre, l'ex vice sindaco Francesco Gullo, arrestato nell'ambito della stessa inchiesta per associazione a delinquere, falso in concorso e voto di scambio. La Gullo alle primarie del Pd per la scelta dei candidati al parlamento ottenne ben 11 mila voti risultando la donna più votata in Sicilia. 

Leggi i commenti

muahahahahah

Pubblicato su da Ugo Pennati

ultim'ora....è in corso la visita fiscale al S. Raffaele...

ultim'ora....è in corso la visita fiscale al S. Raffaele...

Leggi i commenti

Libertà ????

Pubblicato su da Grunf

Libertà ????

Leggi i commenti

Aumentano interessi di mora sui pagamenti in ritardo

Pubblicato su da Grunf

Aumentano interessi di mora sui pagamenti in ritardo
Se tutti non la vogliamo, perche' questi mafiosi agiscono indisturbati? 426mila case pignorate e messe all'asta gestite direttamete da agenzie amministrate da Equitalia , tutto questo e' scandaloso, nonostante quello che succede!!!

Leggi i commenti

Inseguimento ai nomadi col botto lungo l'autostrada

Pubblicato su da Grunf

Inseguimento ai nomadi col botto lungo l'autostrada

NOVARA, 8 MAR – Un inseguimento e un finale col botto nel tratto di A4 fra il ponte sul Ticino e il casello di Novara ovest, con protagonisti gli agenti della Polstrada di Novara est, che – pur a bordo di una normale “Golf” – non si sono fatti seminare da una potente “Astra 2000 turbo” che non aveva accostato all’alt. Tutto è avvenuto martedì scorso all’ora di pranzo. Gli agenti dell’ispettore Gianpaolo Pusello “curavano” da mesi un gruppo di nomadi sinti sospettati di furti in abitazione. Erano soliti ritrovarsi ogni mattina nel “solito bar” per poi entrare in autostrada per raggiungere presumibilmente i vari luoghi delle razzie. Ebbene, martedì scorso gli agenti, su una auto civetta, appunto la normalissima “Golf”, hanno atteso i tre alla barriera di Milano, direzione Torino. E i tre hanno puntualmente imboccato la A4, sulla “Astra 2000 turbo”. In prossimità del Ticino quest’ultima improvvisamente accelerava: inseguimento, in mezzo al traffico e sul filo dei 180 all’ora, e inutile alt da parte degli agenti. La fuga è proseguita fino in prossimità del casello di Novara ovest, quando l’”Astra”, messa alle strette, ha tentato una via di fuga sulla corsia di emergenza, andando però a sbattere prima sul guard-rail e poi rimbalzando sullo spartitraffico al centro dell’autostrada, ribaltandosi completamente, non prima di aver urtato un camion.
Bloccati dagli agenti due soggetti, mentre il conducente riusciva a darsela a gambe attraversando l’altra carreggiata. In manette (se la sono cavata con ferite guaribili in 7 giorni) L.E, classe ’94, e L.G., classe ’85, sinti domiciliati nel Torinese. Il giudice ha poi convalidato l’arresto e, scarcerandoli, ha disposto l’obbligo di firma, in attesa del processo fissato per il 16 giugno. Dovranno rispondere di una sfilza di accuse: dal furto alla ricettazione, dalla resistenza alla violenza a pubblico ufficiale fino all’uso indebito delle frequenze delle Forze dell’ordine. A bordo dell’auto gli agenti hanno trovato, oltre a diversi oggetti atti allo scasso, oro, preziosi, 250 dvd e 5mila euro in contanti rubati nell’abitazione di una donna di Lonate. E anche un coniglietto in una gabbia, anch’esso restituito alla legittima proprietaria. Ora è caccia al terzo uomo. Che non dovrebbe andare lontano.

Leggi i commenti

Fiat festeggia le donne: oggi sensori di parcheggio inclusi nel prezzo. E' polemica :)

Pubblicato su da Grunf

ROMA - Era un'iniziativa a scopo promozionale, nel giorno della Festa della donna. Ma l'offerta di Fiat su Facebook, che oggi regala i sensori di parcheggio a signore e signorine, non solo non ha centrato l'obiettivo ma ha sollevato un polverone nel web . «Uno spot sessista», accusano in molti, che riporta inevitabilmente alla mente il luogo comune principe sulle donne al volante. Senza dubbio un boomerang, che ha scatenato le ire di centinaia di donne (e non solo) nei social network. L'offerta, dopo esser stata richiesta quasi mille volte, è stata rimossa dalla pagina Facebook di Fiat. I commenti di utenti indignati, però, continuano a comparire in bacheca. 

Molti sono indignati, qualcuno coglie la palla al balzo per fare dell'ironia, altri ancora scrivono per cercare la promo e approfittare dell'offerta. «E' difficile che da domani un uomo scelga una Fiat solo perché li avete fatti ridere grazie a questa mossa di marketing, mentre è SICURO che una donna non vi scelga proprio per questa ragione», scrive Laura ironica. «Dov'è la promo? così rischiate di allargare la polemica (togliete pure questo)», osserva Francesco. «Bella pubblicità, complimenti, non comprerò mai una Fiat finché campo!», conclude Ambra. Intanto un obiettivo sicuramente è stato centrato: la pagina Facebook di Fiat è stata presa d'assalto e la promo è stata condivisa centinaia di volte, prima di essere rimossa. Che poi questo si converta in un guadagno effettivo, per il Lingotto, è tutto da vedere.

Leggi i commenti

Cesio nei cinghiali, dopo i casi in Valsesia cresce l'attenzione anche nel Vco

Pubblicato su da Grunf

L'allarme è partito dall'alta Valsesia dove sono stati trovati cinghiali contaminati al cesio 137. Al momento non si sono segnalati casi in provincia, sebbene il territorio dove sono stati rinvenuti i capi sia confinante con quello del  Vco. Cresce però la soglia di attenzione e l'Arpa potrebbe disporre dei controlli. Anche il deputato del Pd Enrico Borghi ha invitato il prefetto a "monitorare la situazione".
 

Leggi i commenti

Francia/ Topo morto trovato in barattolo fagiolini Carrefour

Pubblicato su da Grunf

Un topo morto è stato trovato in un barattolo di fagiolini verdi di Carrefour, il gigante della distribuzione francese. Il roditore si trovava nei fagiolini Grand Jury, prodotto premiato dal gruppo Carrefour, secondo un'informazione de Le Parisien, confermata dall'azienda, che ha aperto un'indagine e ritirato grandi quantità del prodotto. "E' un caso eccezionale, siamo dispiaciutissimi e il nostro servizio consumatori si è scusato con il cliente", ha indicato Carrefour, aggiungendo che il fornitore è una piccola azienda francese, che è stata informata e dove è in corso un'indagine per accertare come il topolino sia finito nel prodotto.

Leggi i commenti