Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog

1 MILIONE DI FIRME PER LIBERARE CHICO FORTI

Pubblicato su da Ugo Pennati

Leggi i commenti

Muore Giuliano Bignasca

Pubblicato su da Grunf

E’ deceduto in seguito ad un malore Giuliano Bignasca, fondatore della Lega dei Ticinesi. Si è spento a 67 anni nella sua casa di Canobbio (Lugano). Nel 1990 aveva fondato il settimanale Il Mattino della Domenica, gettando le basi per il movimento, nato a sua volta sulla scia della Lega di Bossi. Bignasca è stato indubbiamente tra i protagonisti della scena politica ticinese; provocatore e dotato di grande carisma aveva manifestato più volte il proprio intento xenofobo nei confronti dei lavoratori italiani impiegati in Svizzera. <Un personaggio molto particolare  -spiega il leghista Michele Marinello - ma che è stato in grado di portare in parlamento il suo partito. Avevo avuto il piacere di conoscerlo, spiace anche perchè non sono riuscito a convertirlo sul tema dei frontalieri. Era uno che la politica la sapeva fare, creando un partito che in Ticino ha fatto una bella fetta di storia. Difficile raccogliere adesso la sua eredità: i più quotati credo siano Gobbi e Borradori>.

Leggi i commenti

Nuovo colpo di finti ispettori Enel ad Arona

Pubblicato su da Grunf

Finti ispettori dell’Enel hanno colpito ancora. L’altro ieri due persone, un uomo e una donna attorno ai 45 anni, dall’aspetto molto elegante, si sono presentati alla porta di una pensionata di 66 anni che risiede in una villetta di viale Baracca ad Arona. Hanno evidenziato che ci sarebbero state incongruenze sulle ultime bollette. <Forse lei ha pagato più del dovuto> le hanno detto. La signora non ha esitato ad aprire e farli entrare. Mentre la finta ispettrice controllava le bollette e intratteneva la pensionata, l’uomo ha chiesto di andare in bagno, poi si è allontanato con la scusa di controllare i numeri del contatore. Al termine hanno assicurato la pensionata che tutto era a posto e se ne sono andati. Solo quando la signora si è recata nella camera da letto ha notato un cassetto aperto dal quale erano spariti 400 euro in banconote. Non le è restato che recarsi alla vicina caserma dei carabinieri per presentare la denuncia. 

Leggi i commenti

Danneggiamento a Milano: arrestato 23enne di Baceno

Pubblicato su da Grunf

Una serata alcolica culminata con un arresto. E così un gruppo di studenti, composti in larga parte da ossolani, ha finito la serata in questura a Milano. E’ successo la scorsa notte: 13 studenti di età compresa tra i 20 ed i 23 anni, di cui otto residenti in Ossola, sono stati protagonisti di alcuni danneggiamenti in via Sangallo a Milano, all’angolo con via Briosi. In tarda serata è giunta una telefonata al 113, in cui la richiedente segnalava la presenza del gruppo nei pressi di una postazione taxi, da dove i giovani hanno strappato la colonnina del telefono gettandola in mezzo alla strada. A quel punto gli studenti si sono allontanati in via Moretto da Brescia, per essere raggiunti dalla volante della questura in via Gorini. I ragazzi sono stati sottoposti a controllo, per gli agenti è stato facile comprendere che il gruppo fosse sotto l’effetto dall’alcool, pertanto, una volta appurato il danno procurato in via Sangallo, sono stati accompagnati presso gli uffici della questura. Qui un giovane di Baceno di 23 anni G.S si è addossato l’intera responsabilità dell’accaduto per questo è stato arrestato, ora si trova a disposizione dell’autorità giudiziaria. Per gli altri è scattata la denuncia a piede libero per danneggiamento aggravato in concorso nonché la sanzione per lo stato di ubriachezza.

Leggi i commenti

CAMPIONATI ITALIANI SCI DI FONDO FORMAZZA

Pubblicato su da Ugo Pennati

CAMPIONATI ITALIANI SCI DI FONDO FORMAZZA

Leggi i commenti

Finanza sequestra 12mila rasoi in supermercato dell'assisano

Pubblicato su da Grunf

Sono circa 12.000 gli articoli, tra rasoi e lamette sia per uomo che per donna, sequestrati nei giorni scorsi dalla Guardia di Finanza di Assisi nell’ambito dell’attività di contrasto alla vendita di prodotti non conformi alla normativa in materia di sicurezza dei prodotti.
 
Tali oggetti erano esposti alla libera vendita in difformità alle norme vigenti in materia di sicurezza generale dei prodotti in un noto punto vendita di un esercizio commerciale operante nel circondario assisiano.
In particolare tutti gli oggetti erano sprovvisti delle elementari informazioni merceologiche a tutela del consumatore finale, tra cui in primis la totale mancanza delle indicazioni in lingua italiana previsti dall’art. 9 del suddetto Decreto Legislativo.
 
Oltre al sequestro amministrativo di tutta la merce, è stata elevata una sanzione amministrativa che va da 516 Euro a 25.823 euro.
 
La legislazione italiana a tutela dei consumatori stabilisce che i prodotti destinati al consumo devono avere etichette che consentono in maniera chiara e precisa la individuazione dei prodotti e la composizione degli stessi al fine di tutelare il consumatore da eventuali frodi o danni alla salute. 

Leggi i commenti

TORRE ANNUNZIATA - Via Zampa, protesta dei residenti. Sequestrati dal supermercato

Pubblicato su da Grunf

“Sequestrati nella nostra strada”. Sono queste le prime parole della nota inviata al Comune dai residenti di via Zampa che da mesi oramai stanno protestando contro i titolari del supermercato Sisa. I cittadini della zona lamentano forti disagi alla viabilità dovuti alle diverse operazioni di carico e scarico merci che vengono effettuate nella stradina che collega via Simonetti con il corso cittadino. “Il supermercato è diventato il padrone assoluto di una strada pubblica – denunciano i residenti – lungo l’arteria viene depositato di tutto, sia sui marciapiedi che lungo il manto stradale. Per i pedoni percorrere via Zampa significare effettuare continui slalom tra muletti e gabbie in ferro per il trasporto delle merci. Non è possibile che una persona che deve tornare a casa o deve uscire dall’edificio in cui abita, debba fare lo zig zag tra cartoni, casse di frutta e alimenti vari. Inoltre – continuano i residenti – gli abitanti del parco Cinque pagano regolarmente la tassa comunale per il passo carrabile, ma spesso accade che davanti al cancello troviamo camion in sosta per le operazioni di scarico merci. Questo tipo di operazioni andrebbero effettuate, secondo una ordinanza sindacale, dalle 8:00 alle 10:00 e dalle 16:00 alle 18:00, così come recita anche un cartello stradale, ma invece ad ogni ora del giorno arrivano furgoni per caricare e scaricare merce. Abbiamo fatto diverse segnalazioni alla polizia municipale, ma finora nessuno è intervenuto. Un altro tipo di elemento che mette in serio rischio la sicurezza e la viabilità - continuano i residenti – è il muletto che a volte percorre via Zampa a marcia indietro e controsenso e, inoltre, abbiamo riscontrato che lascia sul manto stradale dell’olio che potrebbe essere causa di incidenti stradali. Il supermercato ha a disposizione un ampio parcheggio per i clienti che si trova sul lato opposto della strada, adiacente ai locali del deposito. Perché i camion e i furgoni non entrano nel parcheggio ed effettuano li dentro le operazioni di scarico e carico merci, lasciando libera la strada a pedoni e automobilisti?
Catello Germano

Leggi i commenti

Ho votato Grillo e hanno ragione sul fascismo

Pubblicato su da Grunf

“Ho votato Grillo e direi sì ad un governo monocolore del Movimento 5 Stelle”. Cosi’ GiorgioAlbertazzi, il popolare attore teatrale, ai microfoni del programma di Radio2 ‘Un Giorno da Pecora’. Roberta Lombardi, capogruppo alla Camera del M5S, e’ stata al centro delle polemiche per aver detto che alcune cose fatte all’inizio del fascismo sono state buone.
ALBERTAZZI E GRILLO
 – Lei cosa ne pensa? “Ha totalmente ragione. E non soltanto all’inizio. Fino ad un certo punto, il fascismo ha cambiato l’Italia”. In cosa, esattamente? “Ha cambiato l’Italia da un paese agricolo ad uno industriale, ha inventato l’aviazione, ha dato un’architettura, ha inventato i grandi conclavi della letteratura e l’Accademia della Crusca”. E quando e’ diventato negativo? “E’ diventato atroce appena e’ diventato imperialista”, ha dettoAlbertazzi.

Leggi i commenti

post rimosso

Pubblicato su da Grunf

Leggi i commenti

Il fascismo ha creato le basi del welfare in Italia

Pubblicato su da Grunf

Il Sottosegretario all'Economia Polillo torna a parlare di un tema che ha creato non poche polemiche nel recente passato: il fascismo. Intervenendo alla trasmissione Un giorno da pecora su Radio2, Polillo sostiene che abbia fatto cose positive fino al 1935. "Ricordate che diceva Togliatti del fascismo? Diceva che c'era un controllo del governo autoritario però c'era un grande consenso nel paese. Se lo diceva Togliatti...".

Per quanto riguarda poi le leggi razziali, il sottosegreatrio ne parla solo come una conseguenza dell'alleanza con la Germania. "Come tutti i governi ha fatto delle cose buone e delle cose sbagliate. Per esempio si è inserito in tutta quella che è stata l'elaborazione politica degli anni Trenta: Roosvelt, il keynesismo. E ha creato le basi del welfare in Italia, questa è stata una cosa estremamente positiva", aggiunge Polillo.

Per il sottosegreatrio il fascismo "ha favorito il processo di conversione industriale, ha avuto una grande attenzione a quelli che erano gli aspetti del futurismo, che non era solo arte, ma anche scienza". Fin quì tutti aspetti positivi. E gli aspetti negativi? "Le cose disastrose sono state l'entrata in guerra con la Germania, la sottovalutazione e il non aver capito quella che era la forza dell'America".



Leggi i commenti