Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog

added a new photo.

Pubblicato su da Ugo Pennati

 added a new photo.

Leggi i commenti

ITALIANI APRITE GLI OCCHI

Pubblicato su da Ugo Pennati

Leggi i commenti

Taglio dei parlamentari

Pubblicato su da Ugo Pennati

Taglio dei parlamentari

Multi lo quaedon, pochi san cosa volion.

La recente electoral disputatio habeva tra li più tediosi tormentoni quello delli "tagli alli costi della politica". Multi, li politicanti stessi in testa, han fatto proposte d'ogne sorta per alleggerir lo costo delle proprie inutili prestationi laborative.

V'è quello ch'ha favellato de eliminar lo Senato, tenendo però in piedi l'altro tugurio de baccanari;

V'è quello ch'ha favellato de dimezzar lo numero de seggiole, como se talune valessero più dell'altre;

V'è quello ch'ha favellato de redurre la parcella d'ogne parlamentare, como se lo restante compenso fosse meritato et ben investito.

V'è anco chi s'è proposto de mandar tutti alla propria dimora, como se quelli che jungon dopo non fossero della stessa risma.

Feudalesimo e Libertà, collo pragmatismo che solo lo Imperatore potea inculcare alli suoi seguaci più fedeli, si fa grasse risa delle proposte dell'altri politicanti de professione o in erba.

Feudalesimo e Libertà non propugnia una sterile reductio delle spese destinate a siffatti bruti, bensì preferisce lo annullamento della lor parcella et dello lor laboro, ormai divenuto inutile poscia lo trionfo dello Imperatore.

A cosa serve, infatti, una Camera et uno Senato quando lo Imperatore est maggiorantia et oppositione de sé medesimo? A cosa serve prezzolar delli homini et dame che nello futuro avran soltanto da dire "sì, mio Imperatore, la sua scelta m'aggrada assai!"?

Ordunque si proceda collo vero taglio delli parlamentari! Sia fatto trito delli loro empi corpi et siano le loro carcasse vendute allo mercato o come cimeli. Lo Imperatore già ha approntato lo muro della sua casa di caccia per ospitare lo trofeo de Bersano da porre tra la testa de cervo della nigra foresta et quella d'uno giaguaro (affatto smaculato).

Avanti, non sperperate pretioso tempore! V'è in saldo anco uno controfiletto de Joan Francus Finii, fresco ancor per poco, et un ottimo femore de Fassino, fruibile como sostegno pello battente della ventana. Accorrete, villici!

Gratiae allo sodale che ci consigliò tempo addietro cotesta imago e di cui, ahinoi ne obliamo lo nome!

Leggi i commenti

NO ALLA VIVISEZIONE CHIUDIAMO HARLAN!

Pubblicato su da Ugo Pennati

NO ALLA VIVISEZIONE CHIUDIAMO HARLAN!

Leggi i commenti

Ugo Pennati added a new photo.

Pubblicato su da Ugo Pennati

Ugo Pennati added a new photo.

Leggi i commenti

Sud Africa, quando lo stupro diventa la regola

Pubblicato su da Grunf

Allarme abusi. Campagna di sensibilizzazione tra milioni di studenti contro la violenza sessuale che subiscono le donne e che dilaga nel paese

Sud Africa, quando lo stupro diventa la regola

Leggi i commenti

La maglietta shock pro-stupro su Amazon :(((

Pubblicato su da Grunf

La maglietta shock pro-stupro su Amazon :(((

“Keep calm and rape them”. Tradotto: “Mantieni la calma e stuprale”. Un invito imbarazzante a compiere molestie sessuali, comparso in quella che è stata definita dai media anglosassoni come la “maglietta dello scandalo”. Un annuncio pubblicato su Amazon, subito sommerso dalle critiche in rete, come spiega il Daily Mail.

AMAZON ACCUSATA PER LA MAGLIETTA PRO STUPRO – Sotto accusa la società di e-commerce statunitense di Seattle, con gli utenti che hanno definito “vergognosa” la t-shirt.

La maglietta riprende e modifica il celebre manifesto britannico “Keep Calm and Carry on” (“Mantieni la calma e vai avanti”), più volte imitata on line nel corso degli ultimi anni e “vittima” di divertenti parodie. Ma questa volta non c’è molto da ridere. Soltanto da denunciare, come spiegano diversi utenti: “Provo disgusto per questa trovata”, hanno commentato diversi su Twitter. La t-shirt è prodotta dal negozio on line Solid Gold Bomb e venduta ad un prezzo compreso tra le 15 e le 17 sterline. E l’annuncio è stato pubblicato su Amazon. “Non immaginate come possano sentirsi le vittime di violenze sessuali con questa trovata”, ha accusato un altro utente on line, sulla pagina Fb del negozio on line. La compagnia si è difesa cercando di spiegare come si sia trattato di un errore del computer che avrebbe autogenerato il messaggio di vendita della maglietta. “Non appena ce ne siamo accorti, abbiamo subito cancellato l’annuncio”, ha spiegato un rappresentate dell’azienda. Ma non è bastato per calmare l’ira degli utenti. Nelle politiche aziendali di Amazon si spiega come la società si riservi il diritto “di valutare l’opportunità degli annunci pubblicati sul nostro sito”, in materia di pornografia o nudo. Di fronte alle richiesta del Daily Mail, nessuno – né da Amazon che da Solid Gold Bomb – ha voluto fornire altre spiegazioni.

Leggi i commenti

Tre intossicati dai funghi comprati al supermercato

Pubblicato su da Grunf

Tre dipendenti di un'agenzia immobiliare di Collegno sono stati ricoverati all'ospedale Martini di Torino per una sospetta intossicazione da funghi. I tre (due donne e un uomo) avevano acquistato dei porcini in un supermercato delle vicinanze e li avevano cotti in ufficio. Dopo averli mangiati hanno iniziato ad avvertire nausea e vomito ed è stato necessario l'intervento delle ambulanze del 118. Al momento si trovano in osservazione. I carabinieri hanno ascoltato i tre impiegati e stanno cercando di capire qual è il prodotto che hanno acquistato. Due le ipotesi: funghi tossici oppure conservati male

Leggi i commenti

II°Rodando Libre

Pubblicato su da Ugo Pennati

II°Rodando Libre

Leggi i commenti

Dog Ticklish

Pubblicato su da Ugo Pennati

Leggi i commenti