Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Paura all'Esquilino, assalto a furgone portavalori gli spari: muore un bandito, ex brigatista

Pubblicato su da Grunf

Spari e paura nella capitale, in pieno centro poco prima dell'ora di pranzo. In via Carlo Alberto 6, all'Esquilino, una banda di tre persone ha assaltato un furgone portavalori. E' iniziato un conflitto a fuoco vicino piazza Santa Maria Maggiore: uno dei banditi è morto, si tratta di Giorgio Frau, ex appartenente alle Brigate Rosse, tornato in libertà nel '98 per terrorismo e riarrestato a Perugia per una rapina nel 2003. Ferita anche una guardia giurata, ma non sarebbe in pericolo di vita. Gli altri due rapintaori sono stati arrestati.

In strada tra i passanti si è scatenato il panico. In molti, tra romani e turisti, si trovavano nei paraggi della rapina avvenuta poco prima delle 13. Alcune persone al rumore degli spari si sono rifugiate nei negozi e dietro le auto. Tanti anche gli stranieri spaventati, molti di loro diretti alla basilica di Santa Maria Maggiore.

I tre rapinatori sono arrivati in via Carlo Alberto a bordo di due moto e hanno atteso il furgone. Appena ha raggiunto la Banca Popolare di Sondrio di via Carlo Alberto è partito l'assalto dei rapinatori. Una sparatoria a una distanza ravvicinata. Le guardie giurate, della società Fidelitas, hanno reagito aprendo il fuoco. Una di loro, Domenico Antonino Di Silvo è stato ferito alle gambe e alle braccia ma è riuscito a rispondere al fuoco e ha colpito a morte il bandito Frau.

Spaventate le persone che si trovavano in zona. Come racconta, ancora terrorizzata, una testimone: "Stavo uscendo dall'ambulatorio medico quando ho sentito. Ho avuto tanta paura". Subito è scattato l'allarme al 112, la centrale operativa dei carabinieri ha diramato le ricerche dei due fuggitivi, con posti di blocco sparsi in vari punti della zona. I due rapinatori, scappati a bordo di un'autovettura (probabilmente rubata), sono stati intercettati vicino Porta Maggiore dai militari del Nucleo radiomobile e portati nella caserma di via In Selci. Il terzo bandito è rimasto ucciso sul luogo della rapina.

La guardia giurata rimasta ferita non è in gravi condizioni: è stata trasportata dal 118 all'ospedale San Giovanni con ferite da arma da fuoco alle gambe e alle braccia.

Commenta il post