Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Riti di purificazione sulle tombe di giovani cusiani, denunciato

Pubblicato su da Grunf

Disponeva in ordine preciso i petali dei fiori posti sulle tombe di giovani scomparsi a seguito di incidenti stradali, e con i fiori recisi, sassolini, lumini, sottovasi e abbigliamento spettrale compiva dei veri e propri riti per la purificazione delle anime. Così gli agenti del Commissariato di Omegna sono riusciti ad intercettare e denunciare un uomo sulla cinquantina, originario del milanese e residente in un paese del Verbano, che già nel passato aveva adottato questo comportamento, procurandosi un foglio di via, sempre per lo stesso motivo da Domodossola. La prima segnalazione era partita da Omegna, sulla tomba di una ragazza morta in un incidente stradale, la sorella per più volte aveva notato i petali disposti in un ordine preciso allertando le forze dell’ordine. I poliziotti di Omegna, sotto le direttive del commissario capo D’Attino, hanno compiuto degli appostamenti e dopo alcuni mesi di indagini sono riusciti ad identificare A.A. che nel cuore della notte si introduceva nei cimiteri di Omegna e Casale Corte Cerro per compiere i riti di purificazione delle anime, e già perché lui alla polizia si è presentato come “Cacciatore di anime”: per lui la denuncia per danneggiamento e vilipendio di tomba, ma anche la richiesta del foglio di via obbligatorio da alcuni comuni del Cusio.

Commenta il post