Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog

abuso

Pavia, scandalo del campus: sequestrati 360 appartamenti

Pubblicato su da Grunf

I carabinieri e la polizia, hanno sequestrato un'area del Polo tecnologico dell'università di Pavia denominata Green Campus. Una vasta zona in edificazione, di circa 32.000 metri quadrati, alla periferia ovest della città. Lo scorso febbraio a Punta Est erano stati sequestrati 9.000 metri quadrati relativamente a un'altra indagine per un reato analogo che aveva portato all'arresto diAngelo Bugatti, noto architetto milanese e professore della facolta di Ingegneria dell'ateneo pavese.

In quella come in questa circostanza l'edificazione, che era stata permessa in deroga alla normativa urbanistica (che prevedeva il vincolo paesaggistico sui terreni) per uso esclusivamente dedicato a studenti e docenti, era stata trasformata in parte o in tutto in commerciale. In questo caso, grazie a complesse manovre societarie, erano stati venduti 70 appartamenti a ignari privati. Cinque i denunciati tra imprenditori immobiliari e professionisti, mentre nessuna contestazione è stata fatta, al momento, all'università o a personale dell'ateneo: sotto inchiesta il titolare della società Green Campus e altre quattro pers
one.

Leggi i commenti

BOLLATE (MI), IL CIRCO VICTOR IN SCENA: IGNORATA LA CASSAZIONE

Pubblicato su da Grunf

LA DENUNCIA DELLA LAV: NON RISPETTANO LA SENTENZA

Il circo Victor con il suo "spettacolo delle meraviglie" è tornato: si trova a Bollate, in provincia di Milano. Ancora in scena - denuncia la Lav - nonostante la Terza sezione penale della Corte di Cassazione, con sentenza definitiva n°1614-2012-000 dello scorso 12 luglio, abbia rigettato l'istanza di dissequestro degli animali e dei mezzi di trasporto, del titolare del circo-mostra faunistica "Victor, lo Spettacolo delle Meraviglie", avvalorando la sentenza del Riesame di Rieti che confermava la decisione del Gip del tribunale di Rieti sulla convalida del sequestro per maltrattamento di animali.


Gli animali sono stati sequestrati dal Nirda del Corpo forestale dello Stato e non vivranno più al buio e senza possibilità di movimenti naturali. Ma sono stati messi in centri di recupero. La Suprema Corte, poi, ha confermato anche il sequestro dei mezzi di trasporto per evitare il ripetersi del reato.
Sono dovuti passare molti anni - fa presente ancora la Lega anti vivisezione - prima di questa sentenza, anni in cui quasi tutti i servizi Asl dei Comuni in cui il Victor piantava le sue tende non hanno mai trovato nulla di strano nel fatto che gli uccelli non riuscissero nemmeno ad aprire le ali per quanto fossero sacrificati, che un leone marino fosse costretto in uno spazio poco più grande di lui, che gli alligatori non potessero muoversi nella "scatola" che li conteneva e che, tutti, vivessero perennemente al bui
o.


Striscia la notizia ha denunciato questa crudeltà e la sofferenza di questi animali. E si pensava che la vicenda fosse conclusa. Tutt'altro: il Circo Victor è tornato alla carica e gira ancora tranquillamente con il suo spettacolo e un tir pieno di squali e altri animali marini. In questi giorni, si è attendato nella piazza del mercato di Bollate, nel Milanese. L'appello della Lav ai cittadini è chiaro: disertate gli spettacoli.

Leggi i commenti

CERVARA DI ROMA, I CARABINIERI SCOPRONO UN CANILE ABUSIVO

Pubblicato su da Grunf

TREDICI PASTORI DEL CAUCASO, DUE CUCCIOLI MUTILATI

Scoperto un canile abusivo a Cervara (Roma) nella frazione di Fonte Martino. Sono intervenuti i carabinieri di Subiaco su segnalazione dei residenti. I militari, scrive il "Tempo" nell'edizione odierna, hanno trovato su un terreno non lontano dal centro abitato 13 cani della razza "pastori del Caucaso" dei quali 2 cuccioli. A questi ultimi il custode, uno straniero denunciato per maltrattamento di animali, aveva tagliato le orecchie. Ad uno anche la coda. Quando i Carabinieri sono intervenuti, hanno notato le ferite dei cuccioli non ancora cicatrizzate, frutto di interventi chirurgici eseguiti con metodi illegali.
Tutti i cani sono stati affidati al servizio veterinario della Asl Rm/G e trasportati presso il canile La Casa di Tobia di Palestrina (Rm), dove ora finalmente possono godere delle amorevoli cure dei veterinari e di un trattamento adeguato.

Leggi i commenti

Don nello giraudo il prete pedofilo smascherato dalle iene

Pubblicato su da Grunf

Nei giorni in cui la Chiesa vive un momento di grande agitazione per le dimissioni di O’Brien, il cardinale autoesclusosi dal conclave dopo le accuse di “comportamenti inappropriati”, un nuovo caso minaccia il Vaticano e ancora più da vicino l’emerito papa Joseph Ratzinger.

Quando fu prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, organo deputato alla vigilanza della correttezza della dottrina cattolica, Ratzinger era a conoscenza dei fatti di pedofilia che si erano verificati nella Diocesi di Savona. Ma non aveva mai denunciato i fatti alla magistratura. Tutto questo è dimostrabile dai documenti giunti presso la redazione del quotidiano Il Secolo XIX, sequestrati circa un anno fa presso la Procura savonese e prelevati dalla Curia della città ligure.

I documenti dimostrano che Ratzinger, due anni prima dell’elezione a pontefice, fosse a conoscenza dei casi di pedofilia che si erano verificati nella Diocesi di Savona. Il Secolo XIX pubblica parte della lettera che il cardinale Domenico Calcagno, ai tempi vescovo della Diocesi di Savona, indirizza a Joseph Ratzinger, nella quale chiede «la cortesia di un consiglio circa l’atteggiamento da tenere, intendendo il Sacerdote continuare con un impegno pastorale». Inoltre aggiunge «Per quanto possibile, intendo evitare che abbia comunque responsabilità che lo mettano a contatto di bambini o adolescenti». La lettera riguarda Nello Giraudo, il parroco della diocesi savonese, sollevato dall’incarico nel 2012, in quanto indagato dalla procura su una serie di casi di pedofilia che poi lo hanno visto patteggiare un anno di carcere per abusi sessuali compiuti nel 2005, ai danni di una minorenne.

Ieri in tarda serata è andata in onda l’inchiesta della iena, Pablo Trincia, dal titolo “Abusi nascosti dalla Chiesa”, in cui è stata ricostruita una drammatica pagina della storia della Chiesa. Oltre agli interventi delle vittime, sono stati accostati i documenti sequestrati dalla Procura, in cui oltre al nome di Calcagno, compaiono anche i nomi dei vescovi Giulio Sanguineti e Dante Lanfranconi.

Da quello che si evince l’unica preoccupazione della Curia in questi anni è stata quella di salvaguardare l’immagine della diocesi, con il tentativo di mantenere la situazione sotto controllo dal momento che «nulla è trapelato sui giornali e non ci sono denunce in corso», si legge nella lettera di Calcagno a Ratzinger.

Dagli anni ’80 in poi Don Giraudo è stato spostato da una parrocchia all’altra dove ha continuato ad “operare” indisturbato, fin quando non sono arrivate le denuncie che hanno costretto la chiesa a sollevarlo dall’incarico.

Leggi i commenti

Sud Africa, quando lo stupro diventa la regola

Pubblicato su da Grunf

Allarme abusi. Campagna di sensibilizzazione tra milioni di studenti contro la violenza sessuale che subiscono le donne e che dilaga nel paese

Sud Africa, quando lo stupro diventa la regola

Leggi i commenti

La prostituzione minorile e' un crimine terribile

Pubblicato su da Ugo Pennati

La prostituzione minorile e' un crimine terribile

Povertà e prostituzione minorile

La prostituzione minorile si nutre di miseria e povertà. I genitori stessi talvolta sono complici della tragica fine dei loro figli. I bambini si convincono in questo modo che la prostituzione sia l' unico mezzo di sopravvivenza..

Spesso gli adolescenti vengono inviati all' estero a prostituirsi per mandare compensi al paese di origine..

Molte sono le storie di bambine prostitute, che a soli 12 anni, dormono in mezzo alla strada, sui marciapiedi .. Dove di li a poche ore i potenti accosteranno..

Leggi i commenti

Pedofilo filmato con bambina di 4 anni romeno arrestato: sequestrate 1400 foto

Pubblicato su da Grunf

ROMA - Un romeno di 24 anni, da tempo residente in Italia è stato arrestato a Roma per reati connessi alla pedopornografia.

Gli uomini del Compartimento della Polizia Postale sono arrivati a lui monitorando la rete telematica e in una perquisizione nella sua abitazione sono stati trovati 1400 file ed un video, girato con il telefono cellulare, in cui il romeno compie atti sessuali con una bambina di 4-5 anni.

Oggi, nel carcere di Regina Coeli, su richiesta del pm Eugenio Albamonte, c'è stata la convalida dell'arresto da parte del gip Wilma Passamonti. «Scusatemi» ha detto, tra l'altro, l'uomo.

Leggi i commenti

LUCCA, SCARICA DI PALLINI CONTRO UN GATTINO: DENUNCIATO UN 37ENNE

Pubblicato su da Grunf

IL MICIO, COLPITO DAL VICINO DI CASA, IN PROGNOSI RISERVATA

Un uomo di 37 anni di Picciorana (Lucca) ha colpito con una carabina ad aria compressa il gatto del vicino di casa. Denunciato dalla polizia, anche se ancora non è chiaro agli agenti se abbia sparato all'indirizzo del micio intenzionalmente oppure per errore. Lo scrive Quotidiano.net.

Il 37enne è stato individuato dopo la chiamata al 113 del proprietario dell'animale e le indagini della scientifica, che ha confrontato i proiettili trovati a casa dell'uomo e quelli estratti dal corpo del gatto. L'animale è stato operato ed è in prognosi riservata.

Leggi i commenti

L'esercito che usa lo stupro per reprimere il popolo

Pubblicato su da Grunf

Human Rights Watch dice che l’esercito tortura e stupra ancora i Tamil, che a migliaia vivono ancora da rifugiati.

LA STORIA - Le Tigri Tamil sono state schiantate, non son più in attività, niente lotta armata il loro capo ucciso, persino il suo bambino hanno ucciso per evitare tentazioni dinastiche al persistere del mito dell’indipendenza Tamil, che però dopo decenni di lotta si era trasformato in un persecutore temibile che regnava su parte dell’isola di Ceylon. reclamata dagli indipendentisti.

IL PIU’ PULITO - Il governo di Colombo non è però molto più democratico e, anche se ha avuto il via libera e l’aiuto di altri paesi per stroncare le Tigri Tamil, poi ha continuato con lo stile proprio. Human Rights Watch denuncia soprattutto la pratica odiosa dello stupro quasi sistematico come strumento di repressione politica sulle detenute accusate di essere in contrasto con il il governo e questo nonostante la guerra civile che ha incendiato la parte meridionale dell’isola sia finita da ben quattro anni.

LA REPRESSIONE - Ai non Tamil non va molto diversamente, dai giornalisti agli oppositori, tutti possono soffrire incidenti che prevedono atroci permanenze nelle mani delle forze di sicurezza di Colombo, con poche differenze di stile tra esercito e polizie. Non sono solo i Tamil a lamentarsi, ma ricevono poca attenzione e simpatia persino dalla Gran Bretagna, referente coloniale e destinazione privilegiata dalla diaspora dello Sri Lanka, che non è solo Tamil.

BALLE - Secondo il governo invece si tratta di menzogne, secondo il presidente Mahinda Rajapakse di propaganda a favore delle Tigri Tamil e HRW è strumento di un complotto associato con i Tamil e con chissà quali appoggi internazionali per screditare l’ottimo governo eccetera, eccetera

Leggi i commenti

Elezioni 2013, attiviste Femen contestano Berlusconi (Foto gallery)

Pubblicato su da Grunf

Elezioni 2013, attiviste Femen contestano Berlusconi (Foto gallery)
Elezioni 2013, attiviste Femen contestano Berlusconi (Foto gallery)Elezioni 2013, attiviste Femen contestano Berlusconi (Foto gallery)Elezioni 2013, attiviste Femen contestano Berlusconi (Foto gallery)
Elezioni 2013, attiviste Femen contestano Berlusconi (Foto gallery)Elezioni 2013, attiviste Femen contestano Berlusconi (Foto gallery)
Elezioni 2013, attiviste Femen contestano Berlusconi (Foto gallery)Elezioni 2013, attiviste Femen contestano Berlusconi (Foto gallery)Elezioni 2013, attiviste Femen contestano Berlusconi (Foto gallery)
Elezioni 2013, attiviste Femen contestano Berlusconi (Foto gallery)
Elezioni 2013, attiviste Femen contestano Berlusconi (Foto gallery)Elezioni 2013, attiviste Femen contestano Berlusconi (Foto gallery)Elezioni 2013, attiviste Femen contestano Berlusconi (Foto gallery)
Elezioni 2013, attiviste Femen contestano Berlusconi (Foto gallery)Elezioni 2013, attiviste Femen contestano Berlusconi (Foto gallery)
Elezioni 2013, attiviste Femen contestano Berlusconi (Foto gallery)Elezioni 2013, attiviste Femen contestano Berlusconi (Foto gallery)Elezioni 2013, attiviste Femen contestano Berlusconi (Foto gallery)

Leggi i commenti

<< < 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 20 > >>