Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog

esteri

Kenya, strage di elefanti a Tsavo East uccisi a colpi di kalashnikov per le zanne :(((

Pubblicato su da Grunf

NAIROBI - Undici elefanti sono stati trovati uccisi e privati delle zanne all'interno del parco nazionale di Tsavo East, a sud del Kenya. La scoperta è stata fatta dai rangers del Kenya Wildlife Service. Si tratta della più crudele mattanza di pachidermi registrata nel paese negli ultimi tre decenni.

A confermare il massacro è stato ad Al Jazeera il responsabile del Programma nazionale per la difesa degli elefanti, Patrick Omondi, secondo cui era dal 1980 che non si registrava in una riserva protetta l'uccisione di un numero così elevato di elefanti in una sola battuta di caccia. "Questo è un chiaro segnale che le cose stanno peggiorando", ha detto Omondi.

Gli animali uccisi, tra cui due cuccioli di appena due mesi, sono stati rinvenuti nel corso di una operazione di controllo sul territorio dopo una segnalazione sulla presenza di gruppi di bracconieri. I rangers hanno trovato le carcasse abbandonate a poca distanza l'una dall'altra e con evidenti le mutilazioni per il distacco delle zanne. secondo i rilievi fatti sul posto, gli elefanti sarebbero stati uccisi a colpi di kalashnikov da un gruppo composto da almeno dieci bracconieri.

Nel 2012, in Kenya il bracconaggio ha provocato la morte di almeno 360 elefanti (nel 2011 furono 289), mentre quasi 40 predoni sono rimasti uccisi in scontri a fuoco con le guardie dei parchi. Una crescita del fenomeno dettata soprattutto dall'aumento del mercato nero asiatico dove l'avorio viene utilizzato nelle medicine tradizionali o per realizzare ornamenti.

Leggi i commenti

Grecia: ondata di freddo, emergenza senzatetto (Video)

Pubblicato su da Grunf

Un'ondata di freddo si è abbattuta sulla Grecia, aggravando le condizioni di chi vive per strada. Ad Atene si cerca di offrire aiuto ai senzatetto aumentati considerevolmente a causa della crisi.

Scuole e centri ricreativi sono stati trasformati in alloggi temporanei, per strada vengono distribuite coperte. I senzatetto sono ad ogni angolo ed è difficile trovarli, dice il direttore dei soccorsi nella capitale, George Apostolopulos.

"Il numero di senzatetto è aumentato. Non siamo ancora al disastro umanitario, ma senza dubbio la situazione è molto più grave che in passato", afferma Apostolopulos.

Dopo cinque anni di recessione il numero dei senzatetto è aumentato a ventimila, metà vive per le strade di Atene, con meno di venti euro al mese.

Secondo una recente ricerca, sette su dieci si trovano in questa condizione da almeno un anno. Uno su cinque ha una laurea.

Leggi i commenti

MIAMI, CAPRA E POLLO DECAPITATI IN SPIAGGIA PER UN RITO AFRICANO

Pubblicato su da Grunf

LE CARCASSE SONO STATE RITROVATE A SOUTH BEACH

Due animali decapitati e gettati nella Biscayne Bay, poi portati via dall'acqua dietro un condominio di South Beach, domenica mattina, a Miami. Lo riferisce la CBS. La capra decapitata e il pollo sono stati ripescati dall'acqua da Richard Couto, del gruppo animalista Animal recovery mission. Il quale ha ipotizzato che gli animali sono stati uccisi come parte di un rituale di Santeria o Palo Mayombe.

Se la prima è una miscela di cattolicesimo e credenze religiose africane occidentale e ruota intorno al culto dei santi, i seguaci del secondo credo invocano gli spiriti dei morti.

Cuoto ha fatto sapere che Palo Mayombe sta diventando sempre più popolare nel sud della Florida. E ha poi spiegato che gli animali utilizzati in molti rituali sono vittime di trattamenti inumani e di morti crudeli: "Stiamo parlando di bestiole private di cibo e di acqua. Poi decapitate e infilate in sacchetti di plastica".

Nelson Reyes, agente di polizia di Miami, che tiene un corso per il dipartimento di pratiche religiose afro-caraibiche, ha detto al Miami Herald che il sacrificio potrebbe essere correlato al Voodoo haitiano, ma ha poi ammesso che è difficile capire perché gli altri elementi connessi con il rito sono stati lavati via.

In generale, ha detto Reyes, i polli decapitati sono associati ad un rituale di "pulizia", mentre capre, montoni o altri animali a quattro zampe lasciati senza testa sono il segno di un incantesimo lanciato da un effetto benefico.

Il sacrificio degli animali è legale ed è protetto dal primo emendamento della Costituzione degli Stati Uniti. Ma è illegale trattare gli animali in maniera disumana e disporre di loro in maniera inappropriata.

Leggi i commenti

TAMPA BAY, 300 ANIMALI TENUTI NELLA SPORCIZIA: COPPIA IN CELLA -

Pubblicato su da Grunf

MOLTE SPECIE ESOTICHE, MA ANCHE CANI E SCOIATTOLI

Una coppia di Oldsmar, vicino a Tampa Bay, negli Usa, si trova ad affrontare accuse di crudeltà sugli animali dopo il loro arresto domenica deciso dagli agenti della contea di Pinellas.

Jeffrey O'Neil, 28 anni, e Kovacs Jennifer, 26, sono stati portati in carcere e rimarranno in galera senza cauzione in attesa della loro prima apparizione davanti a un giudice.

Le autorità hanno sequestrata quasi 300 animali di tutte le forme, dimensioni e tipi nella residenza degli imputati al 206 di Lee Street.

Stando al verbale compilato, le forze dell'ordine sono state mandate a casa della coppia poco dopo le 6 in risposta ad una chiamata per denunciare la scomparsa di un bambino. O'Neil e Kovacs hanno chiamato il 911 dopo che non erano riusciti a trovare la piccola di 16 mesi lasciata nelle loro mani.

La coppia pensava che la neonata fosse riuscita a scappare dal suo lettino per poi uscire dalla porta principale. Mentre le autorità hanno trovato in casa una nota lasciata da un parente con i sospetti che la coppia avesse preso la bimba. Per gli investigatori, comunque, la bimba sta bene.

E gli animali? "Ce n'erano numerosi costretti a vivere nella casa nella sporcizia", ha spiegato Jill Purl, un ufficiale della Spca (Society for the prevention of cruelty to animals) di Tampa Bay. "Abbiamo trovato serpenti, conigli, ricci, topi... numerosi animali, anche cani".

Quando le forze dell'ordine sono arrivate nell'abitazione dei due, O'Neil e Kovacs erano sotto l'effetto dell'alcol.

Intanto, Purl ha descritto la scena come un caso di accaparramento degli animali. Gli investigatori, poi, hanno fatto sapere che gli animali sono stati allevati e venduti senza la licenza appropriata richiesta per questo tipo di attività. E i funzionari della Florida Fish and Wildlife Conservation Commission sono stati inviati sul posto per raccogliere alcune delle creature esotiche.

Tra gli animali sequestrati, anche sette pitoni birmani, sette varani, oltre 100 iguana, due tarantole morte, scoiattoli, criceti, porcellini d'India e gerbilli.

Alcuni degli animali venivano tenuti all'aperto e altri sono stati trovati in gabbie all'interno della casa. Proprio circa 90 gabbie sono state portate via dagli agenti della Spca.

Altre accuse nei confronti della coppia potranno essere aggiunte nel prosieguo dell'indagine.

Leggi i commenti

Ulster: una bandiera il pomo della discordia (Video)

Pubblicato su da Grunf

La Jack Union non sventolerà più tutti i giorni sopra il Comune di Belfast. Ma solo in alcuni giorni predefiniti.

Un affronto per gli unionisti di Belfast. Che, sembra, non attendevano altro per ridar fiato a rancori e divisioni mai superati.

A Belfast tutto è riniziato la notte del 3 dicembre.

Gli Unionisti protestanti, i pro-britannici, e i nazionalisti cattolici, favorevoli all'unione con l'Irlanda, ci hanno messo anni a digerire gli accordi del venerdì santo del 1998, grazie al quale si si sono normalizzati i rapporti tra la provincia ribelle e Londra.

Ci hanno messo almeno dieci anni a disarmare definitivamente i paramilitari dell'Ira.

Ma schemi e mentalità, così come le divisioni di campo, resistono.

La radicalizzazione del conflitto è degli anni Sessanta. La guerra civile inizia nel 1969, una conseguenza quasi inevitabile della divisione dell'isola all'inizio degli anni Venti del secolo scorso.

Anche sei i giovani di oggi, non hanno vissuto i periodi più critici, la violenza degli anni Settanta ha lasciato cicatrici profonde.

Una nuova generazione di militanti nazionalisti, che si definiscono dissidenti dell'Ira, si dice pronta a prendere nuovamente le armi.

Uno schiaffo al parlamento di Belfast e al suo governo che, dopo l'accordo del 1998, rispetta nella sua composizione la rappresentatività di tutti i maggiori partiti.

Dietro i nuovi disordini, si teme ci sia lo zampino di organizzazioni para-militari pro britanniche. Il voto sulla bandiera britannica sembra piû che altro un pretesto.

I realisti-protestanti di Belfast, in numero maggioritario all'epoca della divisione dell'isola, sono oggi per numero uguali agli unionisti-cattolici per ridare fuoco alle polveri.

L'Iralanda del Nord ha conosciuto 30 anni di di violenza fratricida, che ha fatto 3500 morti.

Leggi i commenti

Svizzera, spara al'impazzata: tre morti e due feriti (Video)

Pubblicato su da Grunf

E' ricoverato in terapia intensiva e versa in gravi condizioni l'uomo che in Svizzera ha ucciso tre donne e ferito tre uomini, sparando all'impazzata.

Durante un conflitto a fuoco con gli agenti che lo hanno braccato, l'autore della strage è rimasto ferito al torace.

Si tratta di un trentatreenne in passato ricoverato in ospedale psichiatrico.

"Il responsabile era conosciuto dai nostri servizi per un sequestro di armi nel 2005 e per essere consumatore di stupefacenti. In ogni caso, l'uomo non aveva subito condanne, come ha detto lo stesso procuratore".

Ora in Svizzera è polemica, sulla diffusione delle armi da fuoco. Appena l'anno scorso un referendum che puntava a ridurne la diffusione venne bocciato dagli elettori.

E secondo alcune statistiche da allora la vendita legale di armi nel paese è persino aumentata.

Leggi i commenti

Fine della storia di Batasuna (Video)

Pubblicato su da Grunf

Batasuna ha annunciato la propria dissoluzione in Francia. Il partito indipendentista basco non ha più ragione di esistere perchè la fase politica di cui è stato espressione si è esaurita, lo hanno dichiarato i suoi militanti. Fu creato nel 1978 in Spagna, dove era fuori legge perché considerato il braccio politico dell'ETA.

Leggi i commenti

Buenos Aires a Londra: Restituiteci le Malvinas (video)

Pubblicato su da Grunf

Il destino di un piccolo arcipelago nel sud dell'Oceano Atlantico continua a avvelenare i rapporti tra Buenos Aires e Londra.

La presidente argentina Cristina Fernandez de Kirchner con un'iniziativa a sorpresa, ha inviato una lettera al premier britannico David Cameron chiedendo la restituzione delle isole, che in spagnolo si chiamano Malvine.

Londra ha replicato a stretto giro di posta, respingendo con fermezza le richieste sulla sovranità di quelle per loro sono le isole Falkands.

"Il futuro delle isole dovrà essere deciso da chi le abita. Ogni volta che è stata chiesta la loro opinione hanno risposto di voler mantenere lo status attuale con il Regno Unito. Stanno promuovendo un referendum per quest'anno, e spero che la presidente dell'Argentina vorrà ascoltare questo referendum e riconoscerne i risultati. Gli abitanti delle isole fin tanto che sceglieranno di restare con il Regno Unito, hanno il mio sostegno al cento per cento".

Per l'Argentina la presenza britannica sulle isole è una sopravvivenza del regime coloniale, che ha di fatto espulso gli abitanti indigeni e trasferito cittadini britannici.

Per le Falkland Malvinas negli anni Ottanta si combattè una guerra lampo, costata la vita a quasi mille persone, in gran parte militari argentini.

Leggi i commenti

ALLARME CINA: NEL 2014 DIVENTERA' IL PIU' GRANDE INQUINATORE DEL MONDO

Pubblicato su da Grunf

Leggi i commenti

La vecchietta intrappolata nel supermercato a Capodanno

Pubblicato su da Grunf

Io al suo posto me sarei magnato de tutto !!!!! :)

Leggi i commenti

<< < 10 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 > >>