Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog

esteri

Belgio, rimane in carcere il mostro di Marcinelle

Pubblicato su da Grunf

Resta in carcere il mostro di Marcinelle. Marc Dutroux, il criminale «più detestato del Belgio», ha incassato un deciso «no» alla sua richiesta di libertà, seppure dietro la vigilanza del braccialetto elettronico.

Per il tribunale dell'applicazione della pena (Tap) di Bruxelles, «non ci sono le condizioni». Il serial killer, arrestato nel 1996 e condannato all'ergastolo nel 2004, per aver rapito, violentato e seviziato sei bambine, uccidendone quattro, non ha «alcuna prospettiva di reinserimento», hanno scritto i giudici.

BAMBINE NASCOSTE. Intanto tra i particolari raccapriccianti di questa vicenda che ha fatto rabbrividire il mondo, si evoca il ricordo di quando la polizia nel cercare le bambine, perquisì la casa dell'uomo, senza trovarvi nulla.

Invece le piccole erano lì, rinchiuse. E lì morirono di stenti. Il Paese non si è mai ripreso dallo choc e di fronte alla richiesta di scarcerazione, l'opinione pubblica si è mobilitata.

La stessa madre del «mostro» ha tirato un sospiro di sollievo. «Se venisse rilasciato ricomincerebbe a uccidere» aveva dichiarato in un'intervista.

«Non è pronto per il rilascio, non ha alcun senso della realtà e ancora incolpa altri per quello che ha fatto», ha detto la madre 78enne, secondo cui il figlio sarebbe capace di commettere altri delitti ma stavolta non su bambini.

MINACCE DI MORTE AI GENITORI. D'altronde, racconta, «aveva minacciato di morte anche me e mio marito per avere più in fretta l'eredità».

«Questa decisione corrisponde alle nostre speranze», ha commentato Jean Lambrecks, padre di Eefje, una delle piccole vittime di Dutroux.

«La paura che potesse uscire esisteva», ha detto l'uomo, «ma la grande attenzione da parte della stampa e dell'opinione pubblica mostra come sulla vicenda ci sia ancora interesse, e questo è un balsamo per il nostro cuore».

In agosto Michelle Martin, ex moglie e complice del 'mostro', condannata a 30 anni, aveva ottenuto la libertà condizionata.

Uscita dal carcere si è trasferita in un convento di suore Clarisse. Nel dossier presentato al Tap, Dutroux aveva invece spiegato che in caso di scarcerazione avrebbe voluto fare «l'idraulico o il carrozziere, cosciente che nessun datore di lavoro gli offrirebbe un impiego».

Leggi i commenti

Sciopero Iberia contro i tagli di posti e stipendi: voli cancellati e scontri in aeroporto con la polizia (Foto gallery)

Pubblicato su da Grunf

Sciopero Iberia contro i tagli di posti e stipendi:  voli cancellati e scontri in aeroporto con la polizia (Foto gallery)Sciopero Iberia contro i tagli di posti e stipendi:  voli cancellati e scontri in aeroporto con la polizia (Foto gallery)
Sciopero Iberia contro i tagli di posti e stipendi:  voli cancellati e scontri in aeroporto con la polizia (Foto gallery)Sciopero Iberia contro i tagli di posti e stipendi:  voli cancellati e scontri in aeroporto con la polizia (Foto gallery)
Sciopero Iberia contro i tagli di posti e stipendi:  voli cancellati e scontri in aeroporto con la polizia (Foto gallery)Sciopero Iberia contro i tagli di posti e stipendi:  voli cancellati e scontri in aeroporto con la polizia (Foto gallery)Sciopero Iberia contro i tagli di posti e stipendi:  voli cancellati e scontri in aeroporto con la polizia (Foto gallery)
Sciopero Iberia contro i tagli di posti e stipendi:  voli cancellati e scontri in aeroporto con la polizia (Foto gallery)Sciopero Iberia contro i tagli di posti e stipendi:  voli cancellati e scontri in aeroporto con la polizia (Foto gallery)
Sciopero Iberia contro i tagli di posti e stipendi:  voli cancellati e scontri in aeroporto con la polizia (Foto gallery)
Sciopero Iberia contro i tagli di posti e stipendi:  voli cancellati e scontri in aeroporto con la polizia (Foto gallery)Sciopero Iberia contro i tagli di posti e stipendi:  voli cancellati e scontri in aeroporto con la polizia (Foto gallery)Sciopero Iberia contro i tagli di posti e stipendi:  voli cancellati e scontri in aeroporto con la polizia (Foto gallery)
Sciopero Iberia contro i tagli di posti e stipendi:  voli cancellati e scontri in aeroporto con la polizia (Foto gallery)Sciopero Iberia contro i tagli di posti e stipendi:  voli cancellati e scontri in aeroporto con la polizia (Foto gallery)

Duecentotrentacinque voli cancellati oggi e altri 1220 lo saranno fino a venerdì: è il primo bilancio dello sciopero del personale di bordo e di terra della compagnia aerea spagnola Iberia e delle compagnie collegate (Vueling, Air Nostrum e Iberia Express). Migliaia di lavoratori della compagnia hanno protestato davanti agli aeroporti di Madrid e Barcellona. Nella capitale, gli scioperanti hanno bloccato con le loro auto l'accesso al Terminal 4, poi un gruppo ha fatto irruzione all'interno obbligando alla chiusura il banco dell'Iberia e del suo partner, la British Airways. Cinque persone sono state poi arrestate e un'altra è rimasta ferita in scontri con la polizia.

Il governo spagnolo ha riferito che la compagnia sta fornendo i servizi minimi previsti dalla legge. Fra questi vi sono i collegamenti aerei con le isole Baleari e Canarie e la metà dei voli internazionali. L'Iberia ha reso noto di aver trovato voli alternativi per 60mila dei 70mila passeggeri colpiti, mentre gli altri verranno rimborsati.

Gli scioperanti protestano contro il taglio di 3800 posti di lavoro, circa il 20% del totale, in seguito alla fusione con British Airways. Il piano prevede anche un taglio degli stipendi.

I dipendenti dell'Iberia hanno in programma altri due scioperi di cinque giorni in marzo. (afp)

Leggi i commenti

SAN MARINO, DUE CUCCIOLI IN GABBIA E SUINI MALTRATTATI: CONDANNATI

Pubblicato su da Grunf

DUE UOMINI DOVRANNO PAGARE 1.500 EURO DI MULTA

Due sentenze di condanna emesse dal tribunale di San Marino nei giorni scorsi a carico di due cittadini che custodivano in modo inadeguato animali da reddito e da compagnia. Nel primo caso, l'accusa era di aver tenuto due cuccioli in gabbia. Il secondo imputato, invece, è finito davanti al giudice per aver lasciato liberi i suini in presenza di ferraglia. Il risultato? Due uomini condannati a 1.500 euro di multa per non aver avuto le giuste attenzioni verso le bestiole. Soddisfatta l'Associazione sammarinese protezione animali, che spiega: "Con la Legge 25 luglio 2003 n.101, presentata per iniziativa popolare e approvata all'unanimità, a significare l'aumentata sensibilità nei confronti della condizione degli animali, è stato introdotto nel Codice Penale, l'art. 282 bis col quale è possibile perseguire e condannare coloro che maltrattano gli animali, li custodiscono in modo incompatibile con la propria natura, senza tenere conto delle loro esigenze primarie di benessere, nonché delle relative caratteristiche etologiche".

Il gruppo animalista continua: "Alla luce di queste sentenze auspichiamo che i cittadini possessori di animali da reddito o da cortile, al di là delle leggi vigenti, imparino a custodire i propri animali con umanità e rispetto, senza far mancare loro ogni giorno, acqua pulita, cibo, spazio adeguato, riparo dalle intemperie e dall'eccessiva insolazione".

Leggi i commenti

OKLAHOMA, PITBULL EROE SALVA DUE SORELLE E CINQUE CANI DALLE FIAMME (Video)

Pubblicato su da Grunf

BABY HA ALLERTATO LE PROPRIETARIE (VIDEO)

Chi ama davvero gli animali non si stupirà di leggere questa storia in arrivo dagli Usa. Una famiglia in Oklahoma ringrazierà a vita Baby, una pitbull bianca e nera di 10 anni. Se non li avesse svegliati e non avesse fatto "un gran fracasso", due persone avrebbero perso la vita tra le fiamme. E' successo a Wellstone, dove il pitbull viene definito "un vero eroe".

Era notte fonda quando un incendio è divampato nella casa prefabbricata delle sorelle Rhonda ed Evelyn Westenberger. Le due donne, una delle quali malata di cuore, dormivano sonni profondi. Ed è stata Baby, che prima si è messa ad abbaiare per tentare di svegliarle, a salvarle. Il suo richiamo rauco non è bastato. Allora, il cane ha iniziato a dare testate e zampate a Rhonda. Fino a che lei ha finalmente aperto gli occhi, si è alzata e ha notato le fiamme nel corridoio: "Ancora pochi secondi, e non avremmo avuto nessuna via di fuga", ha raccontato alle tv, davanti ai resti della casa. Rhonda ha scosso Evelyn - scrive Il Messaggero.it - e le due sorelle sono andate via. Evelyn è stata ricoverata in ospedale perché il fumo le ha causato una crisi cardiaca, ma sarà dimessa presto.

Ma anche con le due proprietarie in salvo, il compito di Baby non era finito. Nella casa c'erano altri cinque cani, tutti meticci, e tutti paralizzati dalla paura. E' stata di nuovo Baby a metterle in salvo. Come? E' rientrata e li ha spintonati finché quattro non hanno trovato il coraggio di muoversi e superare la barriera di fuoco. Il quinto pare non riuscisse a farcela, ma Baby lo ha afferrato per la collottola e l'ha portato via, davanti agli occhi increduli e commossi delle due sorelle e di un vicino che si era accorto dell'incendio.

"Abbiamo sempre considerato Baby un membro della nostra famiglia - ha commentato Charles Land, un cugino delle signore Westenberger – ma ora lo è ancor di più". Le due sorelle hanno perso tutto nell'incendio, eppure si sentono "piene di speranza". E Rhonda ha continuato: "Guardo i miei cani, guardo Baby, penso a quel che ha fatto, e il mio spirito si solleva. Sono così orgogliosa di lei. E' il mio eroe. Anzi l'eroe di tutti noi".

Intanto, tre giorni dalla notizia, la popolarità di Baby è cresciuta e il suo eroismo sta dando una grossa mano d'aiuto alla famiglia. Sono arrivate delle offerte perché le due sorelle possano trovare una nuova casa, oltre che la proposta di inserire la foto del pitbull in un calendario di cani famosi.

Leggi i commenti

La madre di Dutroux: Non rilasciatelo, lo rifarà (Foto)

Pubblicato su da Grunf

Per non dimenticare!!!!
Per non dimenticare!!!!Per non dimenticare!!!!
Per non dimenticare!!!!Per non dimenticare!!!!Per non dimenticare!!!!
Per non dimenticare!!!!Per non dimenticare!!!!Per non dimenticare!!!!

Per non dimenticare!!!!

Non rilasciatelo, lo rifarà": a poche ore dall'imminente decisione del tribunale di Bruxelles sulla scarcerazione anticipata di Marc Dutroux a opporsi alla sua libertà è Jeannine, la madre del pedofilo condannato all'ergastolo nel 2004 per aver rapito e stuprato negli anni '90 sei ragazzine di età dagli 8 ai 19 anni e di averne uccise quattro.

I giudici di Bruxelles sono chiamati a decidere oggi sulla concessione al "mostro di Marcinelle" dei domiciliari con braccialetto elettronico. L'amministrazione penitenziaria aveva già respinto due volte la richiesta della difesa di Dutroux, che però a partire dalla fine di aprile avrà scontato un terzo della pena e ha quindi diritto a richiedere misure di riduzione.

Le chances che "il detenuto più odiato in Belgio" possa essere scarcerato sono poche ma questo non ha impedito alla madre, 78 anni, di lanciare un allarme: "Marc -ha detto in un'intervista a Le Soir- non è pronto per essere rilasciato poichè ancora oggi attribuisce ad altri la responsabilità di ciò che ha fatto".

Leggi i commenti

CHI FINANZIA MONTI? DENARO SANGUINANTE.

Pubblicato su da Grunf

CHI FINANZIA MONTI? DENARO SANGUINANTE.

Pietro Salini, amministratore delegato della Salini SPA, figura fra i primi sostenitori finanziari della lista di Mario Monti.

QUINDI E' BEN COMPRENSIBILE COME MAI LE FORTI DENUNCE DI QUESTI PERIODI NEI CONFRONTI DELLA DIGA ETIOPE GIBE III, DI CUI SALINI SPA HA L'APPALTO (OTTENUTO SENZA GARA D'APPALTO NONOSTANTE LE SEVERE LEGGI ETIOPI IN MERITO), VADANO A RIMBALZARE CONTRO IL CONSUETO MURO DI GOMMA ALL'ITALIANA.

LA DIGA GIBE III SUL FIUME OMO, NEL SUD EST DELL'ETIOPIA, UNA VOLTA TERMINATA SARA' LA PIU' IMPONENTE OPERA IDROELETTRICA AFRICANA E ANDRA' A SCONVOLGERE GLI ECOSISTEMI DELLE AREE A VALLE E LE FONTI DI SOSTENTAMENTO DELLE CENTINAIA DI MIGLIAIA DI PERSONE CHE VIVONO IN PROSSIMITA' DEL FIUME OMO.

CHI PROTESTA VIENE ARBITRARIAMENTE INCARCERATO, PERCOSSO E TORTURATO E LE DONNE STUPRATE DAI MILITARI.

LE POPOLAZIONI DELLA ZONA SUBISCONO INOLTRE DEPORTAZIONI FORZATE DAI LORO VILLAGGI PER CONCEDERE I LORO TERRENI A MULTINAZIONALI CHE SFRUTTANO LE AREE PER LE COLTIVAZIONI E PER LE CONCESSIONI DELLE MINIERE D'ORO.

Leggi i commenti

Prete cattolico ucciso davanti alla sua chiesa in Tanzania

Pubblicato su da Grunf

Un prete cattolico e' stato ucciso stamane davanti all'ingresso della chiesa dove doveva celebrare la messa della domenica a Zanzibar, in Tanzania. Lo riferisce una fonte della polizia. 'Padre Evarist Mushi e' stato bloccato da due giovani all'entrata della sua chiesa. Uno dei due aggressori gli ha sparato alla testa e il sacerdote e' morto sul colpo'', ha detto il portavoce della polizia di Zanzibar, Mohammed Mhina. ''Non possiamo dire al momento quale sia il movente dell'attacco''.

ALBINO,7 ANNI, GLI AMPUTANO MANO PER RITO MAGICO - Stava tornando da scuola insieme ad altri quattro bambini quando è stato aggredito e gli é stata amputata una mano. Mwigulu Magessa, 7 anni, albino, è l'ultima vittima delle pratiche di stregoneria in Tanzania che attribuiscono agli albini poteri magici soprannaturali. Il capo del governo della regione di Milepa, nella Tanzania sudoccidentale Apolinary Macheta ha raccontato la dinamica dell'agguato ed ha precisato che il bambino è ora ricoverato in ospedale. All'inizio della settimana una donna di 39 anni, madre di quattro figli è stata aggredita e le è stato amputato un braccio. La polizia ha annunciato l'arresto di cinque uomini in relazione a questo agguato. Secondo le credenze popolari in Tanzania, ma anche in altri paesi africani, le membra degli albini mischiate con altre sostanze avrebbero poteri magici e renderebbero più ricchi e fortunati. Kijo Bisimba del Centro per la legalità ed i diritti umani ha constatato un aumento allarmante degli attacchi contro gli albini, dopo mesi di calma.

Prete cattolico ucciso davanti alla sua chiesa in Tanzania
Prete cattolico ucciso davanti alla sua chiesa in Tanzania

Leggi i commenti

Pistorius, telefonata lo inchioda (foto e considerazione)

Pubblicato su da Grunf

"Ho ucciso 'Baba', che Dio mi porti via". E' la telefonata che Oscar Pistorius ha fatto al suo migliore amico, Justin Divaris, nella notte dell'omicidio della fidanzata, Reeva Steenkamp. L'atleta paraolimpico sudafricano ha telefonato all'amico per dirgli quello che era successo prima di chiamare l'ambulanza. "Ma che stai dicendo? Gli ho detto. E lui ha ripetuto: c'è stato un incidente, ho sparato a Reeva", ha dichiarato Divaris al Mail online.

Non riesco proprio a capire come si possa massacrare e deturpare una ragazza bella e solare come Reeva Steenkamp considerata tra le 100 modelle più belle al mondo.

Nonostante la sua terribile menomazione Pistorius ha avuto tutto dalla vita : soldi,successo,donne, insomma una vita piena di soddisfazioni, oltre ogni aspettativa, eppure dietro nascondeva (a quanto pare) un carattere irascibile e violento contraddistinto da una forte paranoia per la sicurezza.
Ma chissà ? forse troppo successo da alla testa!!

Grunf

Pistorius, telefonata lo inchioda (foto e considerazione)
Pistorius, telefonata lo inchioda (foto e considerazione)Pistorius, telefonata lo inchioda (foto e considerazione)
Pistorius, telefonata lo inchioda (foto e considerazione)Pistorius, telefonata lo inchioda (foto e considerazione)Pistorius, telefonata lo inchioda (foto e considerazione)

Leggi i commenti

Polonia: nel mar Baltico i resti di un caccia tedesco (Video)

Pubblicato su da Grunf

Ritrovata sul fondo del mar Baltico la carcassa di un caccia bombardiere tedesco della seconda guerra mondiale.

I resti del velivolo sono stati scoperti dalla marina polacca, grazie a dei sonar e ad un robot subacqueo.

Il Ju-88 fu prodotto in 15mila esemplari, ma fino ad ora sono state ritrovate intatte solo poche unità.

Leggi i commenti

L'assalto ai supermercati Greci (video)

Pubblicato su da Grunf

Qualche testata filo europeista ha dichiarato che la disperazione Greca e una balla partita dai social network e difusasi a macchia d'olio sul Web.

Questo e solo uno dei tanti video di smentita a questi pseudo giornali che fanno della menzogna la loro bandiera

Saluti

grunf

Leggi i commenti

<< < 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 20 30 > >>