Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Cose che nessuno ti dirà di nocensura.com

Pubblicato su da Ugo Pennati

Cose che nessuno ti dirà di nocensura.com

Questa volta le manganellate sono toccate ai lavoratori dell'Ikea di Piacenza, addetti al facchinaggio che protestano per motivi sacrosanti: il licenziamento di 14 colleghi "sindacalizzati" poi sostituiti (una vicenda simile a quella dei lavoratori FIOM della Fiat) e per i trattamenti non equi in busta paga. Le hanno prese il 30 Ottobre e le hanno riprese il 2 Novembre.

Dopo aver subito soprusi sul posto di lavoro, gli tocca anche prendere manganellate: come si suol dire "cornuti e mazziati", "becchi e bastonati". Nel 2012 non è ammissibile che i lavoratori siano licenziati solo per la loro appartenenza ad un sindacato. Il tribunale ha disposto il reintegro dei lavoratori Fiom Fiat, e l'azienda ha reagito minacciando di sacrificare altri lavoratori, ma non solo: secondo quanto rivelato da "Il Fatto Quotidiano" sarebbe stato fatto pressione sui lavoratori in forza nello stabilimento per contrastare il reintegro dei colleghi ingiustamente licenziati.

Licenziare i lavoratori per la loro appartenenza al sindacato è "mobbing di massa": come è facilmente comprensibile oltre ad "eliminare" quei lavoratori che chiedono diritti, serve da "esempio" per intimidire tutti gli altri lavoratori: in un momento come quello attuale, che un posto di lavoro è merce rara, i lavoratori pur di non rischiare di perderlo e non sapere come sopravvivere accettano in silenzio ogni decisione, o meglio ogni sopruso. La Fiat probabilmente gradisce le condizioni di lavoro degli operai serbi: turni massacranti e talvolta straordinari non retribuiti per 320 euro al mese.

I diritti dei lavoratori acquisiti in molti anni sono stati falciati in pochi anni: cancellati. Mentre quando si tratta dei vitalizi della casta, o dei super-stipendi dei manager pubblici, i loro "diritti acquisiti" non possono essere toccati. In molti hanno presentato ricorso e hanno vinto. Per i 390.000 esodati la pensione non era un diritto acquisito?

Un'azienda - sopratutto quelle importanti - in un paese serio non si permetterebbe di fare certe porcate, come licenziare i lavoratori sindacalizzati: primo, perché la legge dovrebbe sanzionare pesantemente casi come questo: licenziare un lavoratore solo perché sindacalizzato dovrebbe essere un illecito penale, o quantomeno prevedere una multa salatissima, da moltiplicare per il numero dei lavoratori licenziati ingiustamente con inasprimento in caso di recidiva: inoltre i lavoratori oltre ad essere risarciti di stipendi e contributi persi dovrebbero essere indennizzati con una somma almeno pari al 50% dell'ammontare degli stipendi persi.

LEGGI TUTTO: http://www.nocensura.com/2012/11/piacenza-ikea-dopo-i-soprusi.html

Commenta il post